Prada Cruise 2020: Miuccia si ribella agli eccessi della moda

«La semplicità è ribellione»

Così ha detto Miuccia Prada durante un’anteprima della collezione resort che ha mostrato giovedì 2 maggio 2019. Miuccia si riferiva specificatamente ai vestiti, che lei stessa ha descritto come “naïve, di cotone, semplici”, ma questo pensiero si estende all’evento stesso. Infatti, in un momento in cui l’attenzione dei social media è alle stelle, Prada preferisce esibirsi semplicemente a casa. O in una delle sue case.

In questo caso, il quartier generale di New York del suo stesso marchio, sulla 52nd Street che si affaccia sul fiume Hudson. «Mi piace fare gli spettacoli nei miei spazi», ha detto. Le collezioni Cruise, o Resort, erano inizialmente dedicate alle ricche clienti che andavano in vacanza in primavera o in autunno; nel tempo sono diventate una proposta per la mezza stagione che soddisfa il desiderio di novità dei clienti.

Eppure c’è da dire che, mentre Prada rifiuta (almeno per ora) la stravagante smania di strafare dei suoi concorrenti del mondo del fashion, non si può certo affermare che questa fosse un’umile serata. Una guest list ricca di star tra cui Elle Fanning, Shailene Woodley, Uma Thurman, Naomi Watts, Joel Edgerton, Anderson Paak, Hailee Steinfeld, Marc Jacobs, Char Defrancesco e Sofia Coppola si sono esibiti in danze e risate, con ottimi drink e cibo squisito.

All’interno di questo quadro, Miuccia Prada ha presentato una formazione che ha definito semplice e “il contrario di un grosso problema”. Fortunatamente, non tutta la moda semplice e uguale. Per tutte le sue riflessioni intellettuali – che sono in genere affascinanti – Miuccia è una ragazza di moda soprattutto nel cuore.

L’unico modo in cui sa ribellarsi agli eccessi della moda è con la moda reale. Crede che la vera moda non inizi con il marketing, ma con un prodotto avvincente, un prodotto bello, provocatorio, interessante e di manifattura impeccabile. Prodotto che dice qualcosa a chi lo indossa ed anche a chi guarda.

Luxgallery consiglia: Chanel sfila senza Karl Lagerfeld: la prima collezione di Virginie Viard

Avatar

Scritto da Erika Barone

La bambola Chiara Ferragni by Trudi: beneficenza per Stomp Out Bullying

I 4 migliori haircut per uomo del 2019: da Zayn Malik a David Beckham

Tagli capelli uomo 2019: i 4 migliori da Zayn Malik a David Beckham