Prada compra Marchesi

La Maison acquisisce l’80% della lussuosa pasticceria di Milano
Le uova di Pasqua realizzate dalla storica pasticceria Marchesi di Milano strizzeranno l’occhio al fashion system quest’anno.

Dopo aver visto sfumare l’acquisto della caffetteria Cova, entrata nell’orbita del colosso del lusso francese LVMH, Prada entra in affari con un’altra eccellenza italiana del settore.

La Maison di lusso ha comprato l’80% dello storico negozio di dolciumi di Corso Magenta, fondato nel 1824 in un edificio della metà del ‘700.

L’acquisizione – viene spiegato in una nota – punta alla valorizzazione e al rafforzamento strategico del marchio nell’ambito di futuri progetti di sviluppo sia a Milano – nei nuovi spazi di Prada in Galleria Vittorio Emanuele II – sia a livello internazionale. Angelo Giovanni Marchesi continuerà a essere coinvolto nella gestione della società in qualità di amministratore delegato per assicurarne la continuità e il corretto processo di integrazione con Prada.

“Il nostro obiettivo – spiega Marchesiè quello di garantire lo sviluppo e la continuità del nostro storico marchio sugli stessi principi di qualità ed eccellenza che lo hanno sempre identificato nei suoi quasi due secoli di storia. Prada, milanese nel cuore e nella tradizione come noi, ci ha dato queste garanzie ed è quindi con soddisfazione e fiducia nel futuro che ho siglato questo accordo”.

“Marchesi – dichiara Patrizio Bertelli, amministratore delegato di Prada SpA – rappresenta un simbolo dell’eccellenza milanese e sono felice di aver raggiunto questo accordo con la famiglia fondatrice di questo storico marchio. Il nostro obiettivo è quello di collaborare fattivamente alla sua crescita nel totale rispetto della sua tradizione”.

Il gruppo non ha ancora comunicato la cifra sborsata per aggiudicarsi questo colpo nel luxury food meneghino, un boccone che ha fatto gola anche all’imprenditore Pietro Marzotto, diventato l’anno scorso proprietario al 100% di Peck, rinomato marchio di gastronomia stellata.

Written by Chiara

Fuorisalone 2014 a Porta Venezia

Giornata FAI di Primavera 2014, dove andare