Ponte dell’Immacolata a Lione

Festival delle Luci
Aspettando di fare le vacanze di Natale 2012, dal 6 al 9 dicembre 2012, Lione ospiterà il tradizionale Festival delle Luci, un’occasione unica per trascorrere “fuori porta” il ponte dell’Immacolata.

Quello che designer, artisti, architetti, registi e ingegneri della luce faranno sarà trasformare al città in un palcoscenico speciale per presentare le migliori creazioni di lighting design.

A ispirare questo singolare festival una tradizione secolare che ogni anno richiama nella città francese circa 3 milioni di turisti francesi e stranieri. Il Festival delle Luci deriva infatti da una celebrazione che risale al 1852 per celebrare la statua della Vergine Maria, posta sulla sommità della collina Fourvière. Sin da allora ogni anno la popolazione di Lione usa mettere delle luci sui davanzali delle finestre e sui balconi e poi uscire a passeggiare per le strade della città. Nella sua forma attuale, il Festival delle Luci è il momento clou dell’anno in cui la città promuove la sua politica di illuminazione pubblica, con lo scopo di abbellire il patrimonio architettonico di Lione e gli spazi urbani durante tutto l’anno.

Giunto alla  14° edizione il Festival delle Luci quest’anno avrà come tema la storia della luce, del suo utilizzo e delle sue rappresentazioni. Più di 70 spettacoli e installazioni luminose rivestiranno palazzi, piazze, fiumi e colline, offrendo una nuova prospettiva della città e delle sue architetture soprattutto quelle del quartiere Confluencee, simbolo di una Lione in piena espansione.

Tantissime sono le cose da vedere in città e dintorni. La Capitale della Gallia custodisce infatti resti gallo-romani, una zona rinascimentale, dimore classiche della Penisola (Presqu’ île), il quartiere setaiolo di Croix-Rousse come le moderne opere architettoniche di Gerland.

Tante le strutture ricettive. Nel centro storico di Lione spicca certamente il cinque stelle Cour Des Loges, un’imponente struttura rinascimentale composta da 4 edifici restaurati e ubicati attorno a un cortile con copertura in vetro. Questo resort di lusso riserva ai suoi clienti comfort di ogni genere, un servizio attento e personalizzato e cura dei dettagli maniacale con un tocco di originalità; un mix non convenzionale che trasformerà il vostro soggiorno in un momento indimenticabile.

Cour Des Loges Lione

Lione, terza città francese, punta soprattutto alla gastronomia. Mangiare è dunque un piacere quasi senza precedenti in moltissimi bistrot sparsi per la città.
Se volete concedervi però una cena da mille e una notte ecco che non potrete saltare l’appuntamento con Paul Bocuse. Tre stelle Michelin dal 1965, nominato dal Culinary Institute of America Chef del Secolo , il suo ristorante è definito il tempio della tradizione. Anche se il tempio passa “maître Paul” rimane una certezza di eccellenza.

Paul Bocuse

Written by Francesca

Maggiolino Cabriolet

Valentino in mostra a Londra