Platino, le mille declinazioni del lusso

Tutti gli impieghi del metallo più prezioso
È simbolo di rarità e versatilità, resistenza e durevolezza: stiamo parlando del platino, il metallo più prezioso, che dona il suo tocco magico agli oggetti che decora.
Come per l’oro e per altri materiali rari, è usato oggi per abbellire e caratterizzare non solo i gioielli ma anche gli oggetti più diversi, dai complementi di arredo alle torte, unendosi spesso a lavorazioni artigianali e altri elementi esclusivi che lo rendono ancora più prezioso.

Ecco una carrellata degli articoli in platino più raffinati ma anche dei più stravaganti.
Se siete rimasti stupiti per la Platinum Edition Ferrarelle decorata dal platino, che dire della preziosissima bottiglia in edizione limitata che racchiude il Cognac Henri IV Dudognon Heritage, invecchiato per più di cento anni? Il flacone fatto a mano in cristallo, proposto in varie versioni, che uniscono al platino l’oro giallo o bianco, è decorato da miriadi di diamanti e arriva al costo di quasi due milioni di dollari.

Veste di platino anche la più stravagante delle torte, creata da un pasticcere e un gioielliere giapponesi con decorazioni da riutilizzare come gioielli.

Non mancano attrezzi per gli sportivi, come il set da golf con diamanti del gioielliere giapponese Nagahori, o accessori e complementi di arredo per la casa, dalle lampade Charme di Gallery, realizzate con vetro in lastra chiara, ornate da una serigrafia nella parte interna con foglia in platino sulla parete esterna, o ancora orologi da parete come Oro di Diamantini & Domeniconi in vetro float con serigrafia in oro 24 carati o platino. In platino è stata ideata anche una carta di credito la Rozan plastic card Super Premium Class.

Diamanti neri e bianchi spesso difficilmente reperibili caratterizzano il telefonino Vertu Signature Black & White Diamonds  che si ispira al mondo della gioielleria e degli orologi Grand Complication. Proprio quello dell’orologeria è uno dei campi più comuni per l’impiego del metallo. Numerosi sono gli orologi esclusivi caratterizzati dalla cassa in platino, che oltre che essere elegante, risulta particolarmente resistente. Eberhard & Co. lo ha scelto per caratterizzare uno dei modelli Chronographe 120ème Anniversaire ideati per festeggiare i 120 anni, dal fondo a vista che consente di ammirare il movimento e la particolarissima massa oscillante, scheletrata con silhouette 120, alla base della quale è riportata l’incisione “120ème Anniversaire 1887-2007”. Tra le ultime novità presentate a Basilea 2008 spicca il cronografo con quadrante e cinturino blu scuro in coccodrillo Ref. 5070 Patek Philippe con movimento a carica manuale e con riserva di carica di circa 60 ore.

Dettagli in platino caratterizzano altri accessori tradizionalmente preziosi come le stilografiche. Ecco la Montblanc Skeleton 333 con oro bianco che gioca sulle trasparenze e la Pen of The Year 2008 firmata Faber-Castell in legno indiano satin selezionato con cura e impreziosita da un quarzo citrino, sfaccettato a scacchiera e inserito nella parte finale.

L’impiego più naturale resta quello dei gioielli, dalle fedi ai ciondoli, spesso accompagnato dai diamanti.
Declinazioni dalle linee inusuali e particolari sono ad esempio l’anello con granata arancione di Pia Mariani, gli orecchini con crisoprasio di Vhernier e il ciondolo con diamanti e corallo rosa di DG Domenichetti.

Per gli uomini ecco le creazioni Monile, famoso anche per le fedi, con gemelli quadrati a scacchiera con incastonati zaffiri blu e il fermacravatte ST Dupont con diamante incastonato.
La preziosità del platino orna anche i gioielli ideati per gli animali come i costosissimi collari di collare di I Love Dogs Diamonds con diamanti ed altre pietre preziose.

Avatar

Written by Redazione

Il taglia sigari Louis Vuitton

Porta gioielli firmato Fendi