Classe e tanto colore

Da Corneliani a Italia Indipendent, da Massimo Rebecchi a Diva, le novità per l’uomo di stile
Dopo camicie, scarpe ed accessori ecco una rassegna delle linee più innovative e particolari per la primavera-estate 2009 dedicate all’uomo.

Se non mancano capi e abiti simbolo dell’eleganza c’è una grande attenzione allo stile più sportivo, il tutto ravvivato dal colore.

Lusso, tra dettagli esclusivi, tessuti pregiati e pezzi unici

Tutti pezzi unici creati interamente in Italia da Arfango i capi proposti da Italia Indipendent, il marchio fondato da Lapo Elkann: ecco le scarpe con gommini tecnici sulla suola ispirati ai pneumatici di Formula Uno, l’abito sartoriale colorato con la tinta in capo, lo smoking color avorio.
Emanuele Filiberto di Savoia propone una collezione di abbigliamento in collaborazione con U. Emme P. chiamata Principe d’Italia. Il logo è composto dai simboli di casa Savoia, la corona, lo stemma e il nodo Savoia con i colori della bandiera italiana.

Corneliani si ispira agli anni Cinquanta, in cui l’azienda ha preso vita, guardando ai  blazer e gli abiti indossati  da Cary Grant e David Niven, nel  segno del colore. Le tonalità sono sobrie e ricercate, con grigi brillanti, blu Mediterraneo, marroni polverosi che si mescolano con accenti latte, azzurro, salmone che caratterizzano anche la maglieria, le cravatte, le camicie per un’impronta coerente del guardaroba. Le fodere diventano elementi decorativi, in linea con i bottoni in madreperla opaca, i colli lavorati all’interno con impunture e ricami tono su tono che riproducono il “Crest Corneliani”. E’ allora il tessuto double che diviene protagonista.
Nuova versione per la Porto Cervo Blazer e per i capi sportivi, come la Golf Jacket in nylon e seta, con bottoni Swarovski. Guarda, invece, agli anni Settanta la linea Trend Corneliani, con capi asciutti che disegnano corpi plastici e dinamici.

Mondo dello sport e del lusso si compenetrano nella collezione Brunello Cucinelli. Le giacche, molto asciutte, sono realizzate con tessuti leggerissimi di lana, di cotone o di lino in diverse fantasie. Se i modelli provengono dal mondo dello sport, tessuti, dettagli e colori li rendono adatti ad essere indossati sopra un abbigliamento più formale. Anche la maglieria è stata realizzata con filati leggerissimi di cashmere, cashmere-seta o cotone. Importante il gioco delle stampe e dei dettagli proposto nelle polo: in jersey o piquet, tinta unita o rigate, impreziosite da particolari e micro-stampe. Prevalentemente realizzati nei colori caldi e naturali del panama, beige, corda e camel, i pantaloni possono essere anche colorati, ma con una filosofia di colori tenui e sbiancati.

Piombo guarda a Scozia, Inghilterra e Francia da cui provengono i tessuti che utilizza per capi che giocano con il colore, vivace per i prodotti sporstwear, tenue per un uomo dall’indole più “classica”, ma mai banale, che non rinuncia a camicie in puro cotone rigate o tinta unita, abbinate a giacche spigate in cotone.
Il capo icona è la giacca in cotone lavorato a mano su telai Shetland, un capo prezioso, realizzato a mano in Scozia, che riesce a coniugare la qualità del tessuto, la comodità del taglio e l’unicità della fantasia e del colore.

È Morgan che interpreta la collezione Massimo Rebecchi, tra precisione sartoriale e rimandi sport. Il fit è ben costruito, dalle giacche alle camicie, tagliate alla perfezione e finite da colli ridottissimi nelle dimensioni e singolari nelle conformazioni, ai jeans. Dall’universo sport derivano la sensazione di comfort, ma soprattutto la particolarità di certi accostamenti come il nylon mixato al cotone ad effetto perlato degli impermeabili. Tra i colori prevalgono il blu notte, il testa di moro, il grigio.
Tra i capi più forti di stagione, risalta il Messenger bag in techno-texture: si modula su lunghezze differenti (dal k-way al trench), è reversibile a prova di “grandi piogge” e ripiegato, assume le dimensioni ben poco ingombranti di una borsa ultra-leggera ed ultra-pratica.  

La collezione Shirts di Tonino Lamborghini presenta camicie realizzate con cotoni e lini di qualità superiore e da un taglio raffinato e dinamico.

Schneiders, invece, guarda al mondo del design presenta lo spolverino “Bicycle-Friendly” in seta-superleggera che s’ispira alla famosa sedia Superleggera disegnata da Gio Ponti negli anni ’50. È poco più di un velo, ma garantisce protezione dal vento e dalla pioggia senza impedire la naturale traspirazione.

Tra gli accessori ecco le cravatte Diva, dall’allure british di un’eleganza discreta, con linee equilibrate e tonalità accese. In particolare la palette cromatica comprende oltre 18 toni di blu, con il blu royal come colore di punta, ma anche nuance di verde acqua e rosso. Esclusivi i materiali e la stampa.

Dallo sport al tempo libero

Passando alla moda dedicata al tempo libero, T-skin  propone una linea di maglieria di cultura sartoriale realizzata con filati unici e leggerissimi per chi ama la ricercatezza e  lo stile anche nei momenti di svago. La collezione reinterpreta in chiave attuale le forme e i volumi degli anni ‘60. Le fantasie  rievocano lo stile  dandy di St Tropez, le righe vengono rivisitate in chiave moderna e mescolate a pennellate di colore, piccoli particolari fluo per rompere con la monotonia. I filati spaziano dal ricercato cotone peruviano Pima all’egiziano Giza.

Dedicata al polo la linea La Martina, caratterizzata da variazioni cromatiche vivaci che culminano nei capi più sportivi con toni di arancio, blu polvere, lilla, salmone, verde acqua. Tessuti stampati “floreali” invece per le camice in poplin e le polo in piquet. In colori pastello  è la maglieria “cotton yarn” mentre altri modelli di camice in poplin sono presentate in righe verticali con colori dall’accostamento forte o più soft. Presentato anche il nuovo stivale da polo, interamente fatto a mano su forme in legno, in pelle invecchiata, rinforzato da inserti in gomma naturale.

I costumi e l’intimo

Julipet accanto all’intimo e ai costumi presenta una linea di calze. Queste ultime sono realizzate esclusivamente in Italia in doppio filo di Scozia di alta qualità ritorto, rimagliato a mano, disponibili sia nella versione in tinta unita sia nelle fantasie coordinabili alla collezione di intimo. Tessuti di pregio e tonalità ricercate caratterizzano la JULIPET EDITION, collezione all’insegna del lusso e della ricercatezza, leggerezza per le due collezioni basic, JULIPET M85 e la nuova JULIPET LIGHT COTTON.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Written by Redazione

Cosmoprof, la bellezza è positività

Volare a primavera