Pitti Taste 9

Dall’8 al 10 marzo 2014

Firenze è pronta ad ospitare Pitti Taste 9.

In programma alla Stazione Leopolda, da sabato 8 a lunedì 10 marzo 2014, la kermesse toscana, nata dalla collaborazione con il Gastronauta Davide Paolini, si conferma essere tra gli appuntamenti più interessanti in fatto di eccellenze del gusto e di food lifestyle.

Attesi nel capoluogo toscano, infatti, i migliori operatori internazionali dell’alta gastronomia, ma anche il sempre più vasto e appassionato pubblico dei foodies.

Tema di questa nona edizione di Taste è “In viaggio con le diversità del gusto” che verrà rappresentato anche da uno speciale allestimento curato dall’architetto Alessandro Moradei.

E se a marzo 2013, Taste ha fatto registrare in tre giorni un’affluenza complessiva di oltre 13.500 presenze, dei quali 3.500 sono stati i buyer e gli operatori professionali del settore (+6% rispetto all’anno precedente, +38% nelle presenze dei buyer esteri arrivati da oltre 40 Paesi), grande è l’attesa per questa edizione 2014.

A presentare le produzioni di nicchia e d’eccellenza provenienti da quasi tutte le regioni d’Italia saranno infatti le 300 aziende partecipanti, di cui circa 55 sono i nuovi espositori, una ventina in più rispetto a 12 mesi fa, confermando così i trend di crescita registrati nelle ultime edizioni.

“Taste è sempre di più l’appuntamento di riferimento per gli operatori dell’alta gastronomia e della ristorazione, e per il pubblico di appassionati di cibo di qualità – afferma Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine un viaggio nei sensi e nelle idee, alla scoperta dei tanti modi in cui oggi si esprime e si sperimenta il gusto. Se nelle passate edizioni abbiamo omaggiato i protagonisti del gusto, e a seguire i luoghi in cui il cibo va in scena, questa volta Pitti Taste lancia il tema della Fabbrica del Gusto, e lo fa grazie alla creatività di Gianluca Biscalchin, uno dei più originali illustratori enogastronomici del momento: per celebrare il lavoro, l’esperienza e la maestria della pratica quotidiana degli artigiani alimentari, tra tradizione e innovazione. Perché Taste a ogni edizione è palcoscenico per le nuove idee, le tendenze più fresche di oggi, quelle che faranno discutere e diventeranno gli stili di vita di domani. Perché Taste presenta non solo “il meglio del meglio” del cibo italiano di qualità, ma ne esalta il suo grande valore nel sistema culturale: perché il cibo è una cosa seria, ma al tempo stesso è fatto di idee, spettacolo e divertimento”.

Accanto a un tour all’insegna della bontà, Taste Tour, la manifestazione sarà animata da sezioni dedicate alle degustazioni, che convoglieranno al Taste Shop, il negozio dove sarà possibile scegliere tra i 1.700 cibi in catalogo. Taste Tools è invece l’area dedicata al food design, con gli oggetti e strumenti per chef professionisti o per semplici appassionati; e infine Taste Ring & Taste Events sarà l’arena per dibattiti, presentazioni e ragionamenti a 360° sul mondo del cibo, con un occhio all’attualità e alle nuove tendenze.

Tra le curiosità vi segnaliamo un’installazione firmata Richard Ginori, che consacra il nuovo corso dell’azienda, sotto il nome di Gucci. Confermato inoltre, per la quarta volta consecutiva, il premio King of catering, che premia le migliori aziende di catering d’Italia.

Ad animare Firenze ci prossimo weekend ci penserà anche il ricco calendario di FuoriDiTaste, il programma di appuntamenti enogastronomici che si svolgono in città targati naturalmente Pitti Taste.

Written by Francesca

Salone di Ginevra 2014: Ferrari California T

Johnny Depp villa di lusso per Amber Heard