Pitti Fragranze 11

A Firenze dal 13 al 15 settembre 2013

Mentre sono in scena le anticipazioni della moda donna per la primavera estate 2014, Firenze si prepara ad ospitare Pitti Fragranze n.11.

Dal 13 al 15 settembre 2013 alla Stazione Leopolda andrà infatti in scena uno degli appuntamenti più importanti per la profumeria artistica internazionale.

Giunto alla sua undicesima edizione a fare da filo conduttore di Pitti Fragranze sarà la memoria.

Il layout del salone è stato curato da Alessandro Moradei che ha costruito un ideale percorso tra odori capaci di riattivare i circuiti mnemonici il tutto volto ad accompagnare i visitatori nelle costruzione di una geografia personale della memoria, ridisegnata secondo i parametri dell’olfatto.

Protagonisti a Firenze saranno oltre 200 marchi da tutto il mondo chiamati a presentare le più importanti novità in fatto di profumi di lusso e tendenze. Non mancheranno dunque le essenze più esclusive, dall’altissima qualità artigianale, i prodotti per la cura e il benessere del corpo, ma anche specialità cosmetiche e sofisticati accessori, proposti dai marchi più qualificati del panorama mondiale.

Novità di Pitti Fragranze 11 saranno le sezioni Spring, l’area speciale riservata ai nomi nuovi, e Chrams, con una ricercata selezione di proposte dal pianeta degli accessori, il tutto per rispondere alla sempre più diversificata richiesta dei buyer internazionali.

Tra i progetti speciali segnaliamo l’Osservatorio, a cura di IFF – International Flavors & Fragrances, appuntamento in cui si farà il punto sugli scenari della cultura olfattiva contemporanea con un focus sulle ultime fragranze lanciate e sui trend forti del momento.

Shahzad Haider, dal 2008 Presidente del Consiglio d’Amministrazione di Fragrance Foundation Arabia, intervistato dal giornalista americano Chandler Burr presenterà invece a Firenze un focus su un mercato particolarmente importante per il mondo della profumeria, il Middle East.

Alienor Massenet, naso di IFF – ha realizzato, tra le tante, creazioni olfattive per marchi del calibro di Estée Lauder, Lancôme, Armani, John Galliano, Diesel, Memo – terrà un talk dal titolo “Mémoire emotionnelle à travers l’olfaction”, sull’impiego delle fragranze in ambito scientifico-terapeutico negli ospedali pubblici di Parigi, rivelando le esperienze di riabilitazione mnemonica attraverso l’olfatto.

Infine, nei giorni della manifestazione si potrà visitare l’installazione “Colors of Anew Momemories”, realizzata da Pitti Immagine in collaborazione con il magazine semestrale ANEW, in cui il colore viene utilizzato come associazione visiva e olfattiva della fragranza.

Pitti Fragranze si conferma dunque essere un osservatorio d’eccezione sul mondo della cultura olfattiva, un appuntamento da non perdere.

Avatar

Written by Francesca

Piquadro apre a Forte dei Marmi

Festival di Venezia 2013, chi vincerà?