Pitti Bimbo 74: trend sfavillanti

Ecopelliccia e montgomery per un caldo invernoIl mondo del bambino strizza l’occhio alle tendenze della moda dei “grandi”, prende spunto dai capi della tradizione e li reinterpreta secondo i propri canoni.

Un po’ romantiche e un po’ bon ton le bambine che calcano le passerelle di Pitti Bimbo 74 scelgono il montgomery come capo must-have per il prossimo autunno inverno 2012-2013, amano indossare romantici abiti illuminati da cristalli Swarovski, strass e perle, e indossano la pelliccia, ma solo quella ecologica.

La prossima stagione fredda come piccole principesse le bambine vestiranno con abitini a fiori e fantasie delicate realizzati in tessuti cascanti, come chiffon e jersey, colori tenui e fantasie a micro fiorellini (Twin Set GirlSimona Barbieri), oppure decorati con sfavillanti cristalli, reti laminate gold e macramè, ricami di strass e pizzi (Miss Blumarine).

Sopra l’abitino, il maxipull in lana. Per le più sportive pull, leggings e accessori in cashmere “anti-freddo” diventano eleganti illuminati da cristalli Swarovski a pioggia (Laura Biagiotti Dolls).

Colorata e luccicante anche la collezione Young Versace con un’inedita versione pop della greca, e filati in lurex e paillettes per maglieria e mini abiti in felpa. Tra le fantasie romantiche predomina quella a fiorellini, su abitini in velluto, crepe de chine e jersey (I Pinco Pallino), come da Gucci Kids che sceglie la stampa floreale Oshibana, ripresa dagli archivi della maison, per abiti da party in velluto e in seta o i coordinati in morbidojersey di modal mentre l’animaletto che accompagna i bambini in questa stagione sarà una simapatica coccinella.

Improvvisi giochi di colore animano gli abitini bon ton di Fendi, che presenta la nuova collaborazione con Inglesina, con cui lancia una linea di accessori per la prima infanzia che comprende passeggino, carrozzina e marsupio.

Per le piccole fan degli abiti della mamma anche Marni debutta nel childreswear, con una collezione che porta nel mondo del bambino le stampe iconiche del brand (motivi geometrici, rombi e righe).
E sopra gli abitini e i maxipull? Un montgomery rivisitato oppure una eco-pelliccia (Miss Grant).

Ermanno Scervino propone nella linea Junior i cappotti d’ispirazione montgomery della Royal Navy chiusi da alamari in metallo o a forma di fiocco, resi grintosi da piccole borchie.
Monnalisa
invece punta sul guardaroba anticrisi e propone capi eclettici e trasformisti, con effetto “due in uno”: maxicardigan che nascondono finti-abiti, divertenti eco pellicce che diventano parka tecnici, miniabiti che sembrano due pezzi.

Tra fantasie romantiche e tendenze brit, la moda bimbo non rinuncia alla dimensione magica e sfavillante che spesso si affianca al mondo dei più piccini.
Il luccicante mondo dei cristalli Swarovski è stata protagonista in una sfilata organizzata da Vogue Bambini insieme a Swarovski Elements per coinvolgere 26 marchi del childrenswear, per la maggior parte italiani, che propongono capi impreziositi dai famosi cristalli. Sono circa 30 i capi presentati, da bambino e da bambina, portati in passerella da modelli in miniatura protagonisti di una fiaba.

“Ogni marchio ha il proprio spirito
– ha detto Giuliana Parabiago, direttore Vogue Bambinima questa sfilata che unisce molti marchi significa che c’è voglia di mettere insieme le forze, collaborare per il futuro”.

E così come ogni favola che si rispetti si inizia con una bacchetta magica, che, come d’incanto, illumina i capi che entrano in scena passando attraverso una enorme stella bianca. La fiaba finisce e migliaia di stelle pioverono dal cielo, disseminando la loro polvere su di un candido sentiero.

“In un momento così difficile per l’economia italiana – ha detto Lavinia Biagiotti Cigna, che ha portato in passerella tre modelli della linea Laura Biagiotti Dollscredo sia importante fare sistema, sostenere lo spirito di squadra per dare un segnale forte”.

I cristalli Swarovski, scelti da molti brand internazionali sin dalla data di fondazione dell’azienda nel 1895, sono proposti in una miriade di colori, effetti, forme e misure dai 26 brand in passerella.

Alessandra Iannello

Written by Francesca

Google celebra Federico Fellini

Cannes 2012, Moretti presidente di giuria