Piaggio X10

Due ruote sinonimo di praticità e comodità
La nuova Piaggio X10 gode di un’estetica raffinata e ben realizzata, un vero e proprio trionfo di linee moderne ed ondeggianti, le sue forme nuove hanno un’ottima ergonomia unita a numerosi vani portaoggetti.

I propulsori che muovono il nuovo X10 si declinano in tre blocchi di cilindrate 125, 350 e 500 con vari allestimenti, ma è il 350 lo scooter che abbiamo scelto e provato perché desta maggiore interesse e rappresenta la novità più importante.
La principale novità motoristica è quindi il nuovo 350, che in realtà è di 330cc e sprigiona per questo una potenza di ben 33CV (100cv/litro) allineandosi così perfettamente alle potenze dei modelli da 400cc, rispetto a questi ultimi però l’X10 può vantare un peso inferiore di circa 20 kg.

Tante sono le particolarità inserite nel X10 ma la novità assoluta nel mondo scooter sono i comandi sul manubrio retroilluminati, a destra troviamo il pulsante di avviamento, quello per la selezione della mappa (sul 350), il comando di arresto motore e il tasto mode, per navigare tra le informazioni del computer di bordo, a sinistra, invece, il pulsante dell’avvisatore acustico, quello degli indicatori di direzione e il comando abbagliante/anabbagliante/lampeggio.
Tra i due ampi quadranti circolari del tachimetro e del contagiri, retroilluminati da una delicata luce blu, troviamo lo schermo LCD da 4 pollici del computer di bordo, anch’esso illuminato in blu. Sul display è possibile visualizzare una molteplicità di informazioni tra cui quelle relative ai consumi medio e istantaneo, alle velocità media e massima, autonomia, livello del carburante e temperatura del liquido di raffreddamento, e ancora tempo di percorrenza, orologio, temperatura ambiente con ice alarm, indicatore della doppia mappa della centralina motore, livello di regolazione elettrica del precarico ammortizzatore, odometro con due parziali e tensione batteria.

Una volta seduti in sella del nuovo Piaggio X10 si apprezza sin dai primi metri un’ottima abitabilità fatta di una pedana ben sagomata che aiuta nella ricerca della migliore posizione e permette di spaziare nell’angolazione delle gambe tra una posizione più avanzata e confortevole ad una più sportiva con i piedi che si spostano verso il posteriore. La sella è ben imbottita e molto comoda anche per il passeggero, la sospensione posteriore è morbida e annulla quasi completamente qualsiasi vibrazione proveniente dal terreno.

La frenata è sempre pronta e decisa, interessante il sistema frenante che è di tipo combinato e adotta il sistema ABS.

Il nuovo Piaggio X10 è inoltre l’unico della categoria a disporre del sistema antislittamento della ruota posteriore, nel nostro test cittadino più volte si è attivato ma è praticamente impercettibile quando entra in funzione. L’X10 monta anche il sistema ASR che può essere disinserito attraverso il pulsante posizionato sul controscudo, al fine di garantire la possibilità di disimpegnarsi anche in condizioni particolari, quali partenze in salita o su fondo sterrato o con scarsa aderenza, ma torna ad attivarsi automaticamente a ogni avviamento successivo.

Marco Del Bo

Written by Francesca

Elizabeth Taylor, abito da sposa all’asta

Milano Moda Uomo, il party di Bottega Veneta