Philomena

La corsa verso gli Oscar 2014

Manca meno di una settimana all’attesissima notte degli Oscar 2014.

Proseguiamo dunque il nostro speciale sui candidati alla statuetta più ambita, ovvero a quella per miglior film dell’anno.
Se venerdì abbiamo visto da vicino 12 anni schiavo è il turno adesso di Philomena, film drammatico, basato su una storia vera, diretto da Stephen Frears.

La pellicola, frutto di una co-produzione tra Francia, Regno Unito e Stati Uniti, ha ottenuto quattro nomination tra cui Miglior attrice protagonista a Judi Dench, Miglior sceneggiatura non originale a Steve Coogan e Jeff Pope e Miglior colonna sonora a Alexandre Desplat.

Presentato in anteprima lo scorso 31 agosto 2013 in occasione della 70 edizione del Festival di Venezia, kermesse di cui è stato protagonista anche Gravity, altro film in lizza per la statuetta di Miglior Film, in quell’occasione Philomena aveva conquistato l’ambito Premio Osella per la migliore sceneggiatura e non solo.

Philomena - Cast alla 70 edizione del Festival di Venezia

Il film, basato sul romanzo di Martin Sixsmith intitolato The Lost Child of Philomena Lee, racconta la storia di Philomena Lee, una ragazza irlandese che negli anni Sessanta viene costretta ad abbandonare suo figlio dopo averlo partorito in un convento. Cinquant’anni anni dopo, la donna, interpretata magistralmente dalla Dench, assieme al giornalista Martin Sixsmith, nel film Steve Coogan (anche sceneggiatore), si mette alla ricerca del figlio, nel frattempo affidato a una famiglia americana.

Alla base del successo di questo film: la scelta dei protagonisti, abilissimi nel creare due personaggi diversissimi ma molto credibili, e la sceneggiatura in grado di tenere lo spettatore incollato allo schermo grazie a un plot avvincente e costruito in bilico tra il tragico e il giocoso.
Ciliegina sulla torta, naturalmente, la storia vera e conseguentemente la vicinanza empatica alle vicende di questa donna e alla sua faticosa ricerca della verità.

“Incontrando la vera Philomena Lee – ha detto Stephen Frears ero sorpreso dal fatto che volesse venire sul set, cosa che ha fatto il giorno in cui veniva girata la scena terribile della lavanderia. Philomena è una donna magnifica, priva di autocommiserazione, che continua ad avere fede nonostante le ingiustizie subite”.

Tante le tematiche toccate in 98 minuti di film. Dall’omosessualità, all’amore indissolubile che una madre ha per suo figlio, dai precetti cattolici al bisogno di perdono e molto altro ancora. Philomena è una storia di fede e di fiducia che risponde al senso d’ingiustizia con un’ironia fine e una dolcezza, quasi disarmante.

Nel cast anche: Sophie Kennedy Clark, Anna Maxwell Martin, Peter Hermann, Michelle Fairley, Barbara Jefford, Ruth McCabe, Mare Winningham, Sean Mahon.

Nota di colore, grazie al successo del film, Philomena Lee, oggi 78enne e sua figlia Jane Libberton, hanno lanciato il “Philomena Project” (www.thephilomenaproject.org), per convincere il governo irlandese a rendere pubblici i registri che consentirebbero a tante altre madri e figli di ritrovarsi.

Philomena Lee e Judi Dench

Written by Francesca

Le case della Littizzetto

Project Runway Italia, stasera in tv