Perrier-Jouët Cuvée Belle Epoque

Ha debuttato con un evento all’insegna dell’esclusività presso palazzo Bovara a Milano il 7 novembre lo champagne dell’annata 1999

Si sono dati appuntamenti a Milano a Palazzo Bovara numerosi imprenditori, personaggi dello spettacolo, della moda e della cultura per festeggiare il debutto il Perrier-Jouët Cuvée Belle Epoque 1999, un’annata, si dice, eccezionale per gli Chardonnay.

Si tratta della cuvée de Prestige, millesimata, simbolo della Maison. Esprime delicati sentori di fiori bianchi, miele e limone che si fondono con pera e pesca, con note di mandorla e torrone. Uno Champagne da degustare con texture delicate ma ricercate come le coquilles Saint Jacques, il pesce crudo o il sushi.

Altra protagonista della serata la Boite a Chapeau realizzata solo in 50 pezzi in collaborazione con Christofle, lavorata e cucita a mano, con l’esterno in vitello bianco decorato con ricami dorati e l’interno, rivestito in seta, che ospita due flute personalizzati con il bouquet floreale, una bottiglia del nuovo vintage 1999 e un secchiello in argento firmato Christofle.

Il palazzo in stile neoclassico, le candele, l’arpa di Carla They, gli arredi ipermoderni, la musica lounge di Patrizia Zanetti, i brani anni ’70 selezionati dal dj Sergio Brumali hanno permesso agli ospiti di festeggiare al meglio lo champagne più amato da Grace Kelly. Ad accoglierli una scenografica piramide di tre metri composta da ben 89 jeroboam. Presenti Emanuela Folliero, Sabina Negri, Ainett Stephens, Cristina Parodi, Emanuela Talenti, Patrizia Hnatek, Edoardo Costa, Emanuele Farneti, Ron Gilbert.

Avatar

Written by Redazione

Natale: regali da sogno

Le magnetique: da Lancome uno smalto… magnetico