Pennetta-Vinci quanto è costata la finale di Matteo Renzi?

Il premier vola agli Us Open 2015 con l’aereo di Stato

“Una comunità nazionale vive anche di emozioni non solo di statistiche. Grazie Flavia, grazie Roberta ‪#‎vivalitaliaviva‬” così Matteo Renzi ha commentato la straordinaria finale femminile degli Us Open 2015.

Una finale storica che meritava di essere vista dal vivo, l’hanno pensato in molti dopo aver visto le semifinali che hanno visto trionfare Roberta Vinci niente meno che su Serena Williams e Flavia Pennetta sulla rumena Simona Halep, la tennista numero due al mondo.

E deve averlo pensato anche il Presidente del Consiglio che, dopo aver annullato gli appuntamenti in agenda, è volato a New York per assistere al match vinto da Flavia Pennetta su Roberta Vinci.

Tra applausi alle due sportive italiane, che sono riuscite davvero in un’impresa storica, si tratta infatti della prima vittoria di uno Slam per una tennista italiana ed era anche la prima volta che due tenniste o tennisti italiani si affrontavano in una finale dello Slam, non sono mancate le polemiche. E per una volta, quando si parla di sport, non c’entrava il meritatissimo montepremi da record.

Renzi alla finale tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci agli US Open 2015

La bufera è tutta su Matteo Renzi “volato in America con un aereo di Stato a spese dei contribuenti”, dicono i più e soprattutto andando contro a quelle che sono le normative che regolano i voli di Stato.

Ma vediamo un po’ di numeri.
Il viaggio del premier per assistere alla finale femminile degli US Open 2015 a Flushing Meadows è costato 150mila euro ovvero 0,0023 centesimi di euro a cittadino.

A questo si deve aggiungere un nuovo maxi jet per la flotta di Stato recentemente acquistato per un totale di circa 200 milioni di € che l’Italia pagherà in leasing.

L'abbraccio tra Roberta Vinci e Flavia Pennetta - Us Open 2015

Avatar

Written by Francesca

Festival di Venezia 2015, chi ha vinto

Celebrity Fight Night 2015, Sharon Stone superstar