Luxgallery > Celebrità > Paris Hilton non si sposa più, ma ha deciso: «L’anello di fidanzamento da 2 milioni di euro lo tengo io!»

Paris Hilton non si sposa più, ma ha deciso: «L’anello di fidanzamento da 2 milioni di euro lo tengo io!»

Arriva la conferma ufficiale: Paris Hilton non ridarà il gioiello da 20 carati dal valore di 2 milioni di euro all’ex Chris Zilka. La decisione della giovane non stupisce affatto i fan della ricca ereditiera, che pare abbia sposato il detto: «i diamanti sono i migliori amici di una ragazza».

Paris Hilton, la famosa ereditiera, non è nuova a rompere i fidanzamenti. L’ultima «vittima» è Chris Zilka, con il quale la favola pare sia giunta al capolinea alla fine di novembre. Una rottura senza troppi drammi, unico neo: l’anello di fidanzamento che il giovane di The Leftlovers aveva comprato per la sua amata. Un pegno d’amore, donato nel gennaio 2017 ad Aspen, di ben 20 carati. Chi sta nella ragione? Ha ragione lui a rivolerlo indietro? Neppure le regole del galateo sono in grado di dare una risposta soddisfacente: difatti non esiste una norma che stabilisca se sia giusto o no rendere indietro i regali dopo la rottura di un fidanzamento ufficiale. Figurarsi poi se Paris Hilton si «piega» a delle convenzioni, soprattutto di fronte ad un anello che vale 2 milioni di dollari. L’ex ereditiera ha spiegato di essere particolarmente affezionato al costoso gioiello, per questo è lontana da lei l’idea di renderlo indietro.

Page Six ha rivelato che quel gioiello gli era stato «parzialmente regalato» da un famoso gioielliere Michael Greene, consapevole della pubblicità che un tale anello avrebbe suscitato. Diciamo che l’intento è perfettamente riuscito, tant’è che siamo ancora qui a parlarne. In una recente intervista la 37enne Paris Hilton ha palesato le sue intenzioni: «La persona da cui l’abbiamo ricevuto ha guadagnato milioni e milioni di dollari in pubblicità gratuita. Adoro il modo in cui i social media sono sostanzialmente diventati una nuova forma di guadagno». Lo terrà? L’ereditiera, che ha fatto fare del suddetto anello ben tre copie, proprio per timore di smarrire l’originale (una volta le era successo di perderlo, durante una serata in discoteca a Miami, e fortunatamente l’aveva poi ritrovato nel secchiello del ghiaccio!), non ha dubbi: «Sì, i diamanti sono i migliori amici di una ragazza». Dunque, l’anello resterà al dito della proprietaria, con disappunto di Chris Zilka.