Parco Tematico Ferrari ad Abu Dhabi

Si è celebrato il 3 novembre l’inizio dei lavori del parco di divertimento Ferrari Park. Le parole di Luca di Montezemolo presente alla cerimonia

Si è svolta il 3 novembre ad Abu Dhabi la cerimonia della posa della prima pietra per celebrare ufficialmente l’inizio dei lavori del Ferrari Park.
Erano presenti alla cerimonia, in qualità di ospiti ufficiali, il Presidente della Ferrari Luca di Montezemolo e Ahmed Ali Al Sayegh, Presidente di ALDAR Properties, oltre a rappresentanti della stampa, del governo e di enti commerciali di tutto il mondo.

 “Questo è stato un anno molto speciale per Ferrari” – ha dichiarato Montezemolo “Oltre allo straordinario successo commerciale delle nostre vetture GT, abbiamo conquistato il titolo Mondiale Costruttori e quello Pilot con Kimi Raikkonen. Per questo sono particolarmente orgoglioso di essere presente per celebrare l’inizio simbolico di questo grande progetto. Poiché il 2007 è anche l’anno del nostro 60° anniversario, questa cerimonia si arricchisce di un ulteriore importante significato”.

Parte di un progetto in comune tra Ferrari e ALDAR Properties PJSC, i 250.000 mq (di cui 80.000 al coperto) su cui si estenderà il Parco, racchiuderanno la storia automobilistica e la tradizione delle vetture Ferrari GT e F1.

A conclusione dei lavori, nel 2009, saranno presenti teatri multifunzionali di alta tecnologia, scuole guida per adulti e bambini, mostre e centri interattivi di apprendimento, accanto a numerosi punti di ristoro e di intrattenimento.

Oltre alle sue ventiquattro attrazioni tematiche, il Parco offrirà una serie di corse per tutta la famiglia su montagne russe. All’interno sorgerà, inoltre, un avveniristico circuito che ospiterà il primo Gran Premio di F1 di Abu Dhabi.

Dopo la cerimonia di posa della prima pietra a Yas Island, è stato inaugurato ufficialmente un nuovo Ferrari Store presso il Marina Mall di Abu Dhabi.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Lapo Elkann si dà alla pallavolo

I manager e il golf