Oscar 2014, Sorrentino e le altre nomination

La Grande Bellezza punta alla statuetta
Dopo la vittoria del suo primo Golden Globe, Paolo Sorrentino è più che mai pronto a conquistare anche il primo Oscar della sua carriera.

Come tutta Italia sperava, La Grande Bellezza” è entrato nella cinquina che si contenderà la prestigiosa statuetta per il miglior film straniero agli Academy Awards il prossimo 2 marzo.

L’ultima candidatura italiana come miglior film non in lingua in inglese risale al 2006, con “La bestia nel cuore” di Cristina Comencini, mentre l’ultima vittoria tricolore è del 1999, con “La vita è bella”, che si aggiudicò anche il premio come migliore attore a Roberto Benigni e a Nicola Piovani per la colonna sonora.

L’efficace affresco di una società decadente in contrasto con la bellezza eterna e senza tempo di una Roma felliniana, dipinto magistralmente del regista partenopeo ha conquistato i giurati dell’Academy.

La pellicola di Sorrentino dovrà vedersela con “The hunt” di Thomas Vinterberg,“The Broken Circle Breakdown” di Felix van Groeningen, “The Missing Picture” di Rithy Panh e “Omar” di Hany Abu-Assad.

Non solo “The Great Beauty”: l’attore Chris Hemsworth e il Presidente dell’Academy Cheryl Boone Isaacs hanno annunciato dal Samuel Goldwyn Theater di Beverly Hills tutte le nomination per l’86esima edizione degli Oscar.

Chris Hemsworth e il Presidente dell’Academy Cheryl Boone Isaacs

Il maggior numero di candidature va a “Gravity” di Alfonso Cuaron, “12 years a slave” di Steve McQueen (miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista a Chiwetel Eljofor, miglior attore non protagonista a Michael Fassbender e miglior attrice non protagonista Lupita N’yongo) e a “American Hustle” di David O’Russell (miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista a Christian Bale, miglior attore non protagonista a Bradley Cooper, miglior attrice protagonista a Amy Adams e miglior attrice non protagonista a Jennifer Lawrence), neo vincitori dei Golden Globe domenica scorsa.

Tra le attrici, la più quotata resta comunque Cate Blanchett per la sua “Blue Jasmine”, senza dimenticare l’impeccabile Judi Dench in “Philomena” e la pluripremiata Meryl Streep.

Dopo essere stato nominato quattro volte e non aver mai vinto, quest’anno potrebbe essere la volta buona per Leonardo Di Caprio, candidato all’Oscar per la migliore interpretazione maschile in “The Wolf of Street” di Martin Scorsese: a contendergli l’onore, Bruce Dern per “Nebraska” e Matthew McConaughey protagonista drammatico nei panni di un cowboy malato di Aids in “Dallas Buyers Club”.

Miglior film
12 Anni Schiavo
American Hustle
Captain Phillips
Dallas buyers club
Gravity
Her
Nebraska
Philomena
The wolf of wall street

Miglior regista
David O. Russell – American Hustle
Alfonso Cuaron – Gravity
Alexander Payne – Nebraska
Steve McQueen – 12 Anni Schiavo
Martin Scorsese – The wolf of wall street

Miglior attrice protagonista
Amy Adams – American Hustle
Cate Blanchett – Blue Jasmine
Sandra Bullock – Gravity
Judi Dench – Philomena
Meryl Streep – I segreti di Osage County

Miglior attore protagonista
Christian Bale – American Hustle
Bruce Dern – Nebraska
Leonardo DiCaprio – The wolf of wall street
Chiwetel Ejiofor – 12 Anni Schiavo
Matthew McConaughey – Dallas Buyers Club

Miglior attrice non protagonista
Sally hawkins – Blue Jasmine
Lupita Nyong’o – 12 Years a Slave
Jennifer Lawrence – American Hustle
Julia Roberts – I segreti di Osage County
June Squibb – Nebraska

Miglior attore non protagonista
Barkhad Abdi – Captain Phillips
Jonah Hill – The Wolf of Wall Street
Bradley Cooper – American Hustle
Jared Leto – Dallas Buyers Club
Michael Fassbender – 12 Anni Schiavo

Miglior film straniero
Alabama Monroe – Una storia d’amore
La grande bellezza
Il sospetto
The missing picture
Omar

Miglior sceneggiatura originale
American Hustle
Blue Jasmine
Dalls Buyers Club
Her
Nebraska

Miglior sceneggiatura non originale
Before Midnight
Philomena
12 Anni Schiavo
The wolf of wall
Captain Phillips

Miglior documentario
The act of killing
Cutie and the boxer
Dirty wars
The square
20 feet from stardom

Miglior film d’animazione
I Croods
Cattivissimo Me 2
Ernest & Celestine
Frozen
Si alza il vento

Miglior canzone originale
Alone yet not alone – Alone yet not alone
Happy – Cattivissimo Me 2
Let it go – Frozen
The moon song – Her
Ordinary love – Mandela: Long walk to freedom

Miglior fotografia
The Grandmaster – Philippe Le Sourd
Gravity – Emmanuel Lubezki
A proposito di Davis – Bruno Delbonnel
Nebraska – Phedon Papamichael
Prisoners – Roger A. Deakins

Migliori costumi
American Hustle
The Grandmaster
Il Grande Gatsby
The Invisible Woman
12 Anni Schiavo

Miglior montaggio
American Hustle
Captain Phillips
Dallas Buyers Club
Gravity
12 Anni Schiavo

Miglior make-up e parrucco
Dallas Buyers Club
Jackass Presents: Bad Granpa
The Lone Ranger

Miglior colonna sonora
The Book Thief
Gravity
Her
Philomena
Saving Mr. Banks

Migliori scenografie
American Hustle
Gravity
Il Grande Gatsby
Her
12 Anni Schiavo

Miglior sonoro
All Is Lost
Captain Phillips
Gravity
Lo Hobbit: La desolazione di Smaug
Lone Survivor

Miglior montaggio sonoro
Captain Phillips
Gravity
Lo Hobbit: La desolazione di Smaug
A proposito di Davis
Lone Survivor

Miglior effetti visivi
Gravity
Lo Hobbit: La desolazione di Smaug
Iron Man 3
The Lone Ranger
Into Darkness – Star Trek

Miglior cortometraggio
Aquel No Era Yo (That Wasn’t Me) – Esteban Crespo
Avant Que De Tout Perdre (Just Before Losing Everything) – Xavier Legrand and Alexandre Gavras
Helium – Anders Walter and Kim Magnusson
Pitääkö Mun Kaikki Hoitaa? (Do I Have to Take Care of Everything?) – Selma Vilhunen and Kirsikka Saari
The Voorman Problem – Mark Gill and Baldwin Li

Miglior cortometraggio documentario
CaveDigger – Jeffrey Karoff
Facing Fear – Jason Cohen
Karama Has No Walls – Sara Ishaq
The Lady in Number 6: Music Saved My Life – Malcolm Clarke and Nicholas Reed
Prison Terminal: The Last Days of Private Jack Hall – Edgar Barens

Miglior cortometraggio d’animazione
Feral – Daniel Sousa and Dan Golden
Get a Horse! – Lauren MacMullan and Dorothy McKim
Mr. Hublot – Laurent Witz and Alexandre Espigares
Possessions – Shuhei Morita
Room on the Broom – Max Lang and Jan Lachauer

Written by Monica

Pitti Uomo 85, N 21

Arte povera all’asta da Christie’s