Orologi: un sogno trasformato in passione

Debutta su Luxgallery.it la firma prestigiosa di Paolo Gobbi

Una volta il grande regista François Truffaut disse: “Tutti quanti hanno due lavori: uno è quello che svolgono regolarmente, e l’altro è il critico cinematografico“. La stessa cosa succede, certamente in maniera meno “globale” ma comunque consistente, anche nel mondo dei segnatempo, dove gli esperti, i conoscitori, gli storici, sono oramai presenti e parlanti in ogni dove.

Quante volte ci sarà capitato di ascoltare discorsi di pseudo-personaggi che si qualificavano come intenditori di orologeria, pronti a dispensare sentenze, quotazioni, consigli. E quante volte, all’udire gli stessi, ci si è accapponata la pelle, abbiamo trattenuto a stento il sorriso e ci siamo dovuti girare dall’altra parte pur di non entrare in querelle con qualcuno che in realtà, di questo nostro straordinario e complesso mondo, probabilmente non ne sapeva realmente nulla. Eppure questa è solamente una delle tante facce della medaglia che l’orologeria ci mostra.

La realtà è che, volenti o nolenti, continuiamo un po’ tutti a considerare il segnatempo un oggetto prezioso, indispensabile, caratterizzante, divertente e, quando è indossato al nostro polso, assolutamente unico. Ci appassioniamo con lui, ne studiamo le caratteristiche, lo rincorriamo nei siti internet e nelle vetrine delle gioiellerie, per poi ammirarlo altre mille e mille volte, fino quando finalmente lo compriamo per poi indossarlo, certi di aver fatto sempre la scelta giusta. Se poi riusciamo ad acquistare realmente un oggetto al di fuori della mischia, che non scimmiotta nessuno, ma che garantisce qualità, estetica, tradizione e giusto prezzo, allora forse siamo riusciti ad ottenere l’optimum. Naturalmente per fare questo bisogna uscire un poco dal coro, dal risaputo, dal consigliato dall’esperto di turno…

Questo proveremo a fare sulle pagine di Luxgallery: scoprire assieme quali sono gli orologi più interessanti, quali gli avvenimenti che li riguardano, le persone che li fanno, quelle che li vendono e, naturalmente, anche chi li compra. Tenteremo di capire, assieme, qualche “perché” e anche dei “come” fondamentali, in maniera tale da riuscire a trasformare, molto semplicemente, il sogno in passione.

Paolo Gobbi

English version

Avatar

Written by Francesca

Un hotel di ghiaccio a Dubai

La femminilità androgina di Love Sex Money