Orlando Bloom compra un loft a TriBeCa

Per circa 3.5 milioni di euro
Sembra essere un periodo propizio per gli agenti immobiliari americani che hanno in conto vendita importanti appartamenti e proprietà immobiliari.

I personaggi dello spettacolo stanno facendo numerosi investimenti e, uno degli ultimi ad acquistare una casa nuova, è stato il sex symbol Orlando Bloom, da poco paparazzato alla finale di Wimbledon.

L’attore ha già dimostrato particolare dimestichezza con gli investimenti immobiliari e la sua ultima acquisizione lo conferma: uno splendido loft in una delle zone più esclusive di Manhattan, TriBeCa. Stando alle voci circolate nell’ambiente, si dice che il bell’Orlando abbia speso una cifra vicina a 5 milioni di dollari, circa 3.5 milioni di euro, per il nuovo appartamento nel condominio Sugarloaf.

Le pareti dell’ambiente principale sono caratterizzate dai mattoni rossi a vista, senza intonaco, che donano alla casa uno stile giovane ed elegante, al tempo stesso classico e di tendenza, che prende spunto dalla tradizione architettonica industriale del primo Novecento.

Stesso approccio stilistico è stato, ovviamente, scelto per l’estetica dei soffitti, in cui sono state lasciate le travi di legno con impianto idrico, a vista e sorrette da sostegni di ferro da pavimento: colonne di grande stile, che danno l’idea di essere state dimenticate dagli operai ma che in realtà sono uno dei tocchi stilistici più ricercati e particolari dell’appartamento di Orlando Bloom.

La scelta di lasciare “al grezzo” questi elementi architettonici, però, non deve trarre in inganno, perché se si sposta lo sguardo sui pavimenti, si nota che il rivestimento è un pregiato parquet di legno di quercia dall’aria vissuta e chic, molto luminoso.

Trattandosi di un loft di lusso newyorkese, la zona living è particolarmente ampia: un unico spazio in cui sono presenti diverse aree per il relax, piccoli salotti perfetti per il convivio e una zona pranzo, con il tavolo posizionato proprio davanti a una delle grandi finestre che s’affacciano sulla strada.

La restante parte della casa, invece, ha un design meno industriale: i tramezzi sono stati realizzati senza voler imitare la nudità delle pareti perimetrali che, comunque, anche nelle tre stanze da letto non sono state intonacate ma lasciate al grezzo, così come i soffitti.

L‘arredamento delle camere è classico e minimale, molto elegante, e si sposa alla perfezione con lo stile della casa. La stessa scelta è stata fatta per la cucina, moderna e funzionale ma al contempo classica, dominata da una grande penisola ad angolo che funge anche da piano colazione.

Anche l’illuminazione artificiale è stata realizzata per porre l’accento sugli aspetti stilistici industriali di questo loft, che in qualche modo sottolinea la natura radical-chic di Orlando Bloom.

Loft Orlando Bloom - TriBeCa

In collaborazione con: www.luxuryestate.com

Avatar

Written by Francesca

David Beckham senza veli per H&M

Milano Moda Uomo, Dolce & Gabbana PE 2015