Oman Air vince con la Business Class

Premiata agli World Airline AwardsAi recenti World Airline Awards organizzati da Skytrax, Oman Air si è aggiudicata il prestigioso premio Best Business Class Airline Seat in the World.

È il secondo anno consecutivo che la compagnia aerea di bandiera del sultanato dell’Oman riceve il riconoscimento, che le è stato assegnato per la poltrona di Business Class dei propri Airbus A330.

Alla cerimonia, tenutasi nel corso del Farnborough International Airshow 2012, era presente il CEO della compagnia, Wayne Pearce, che ritirando il premio ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno espresso la loro preferenza in favore di Oman Air, sottolineando con orgoglio come da quando è stata introdotta la nuova poltrona “dotata di comfort, spazio e lusso impareggiabili […] i passeggeri l’hanno spesso scambiata per la Prima Classe”.

La poltrona di Business Class dell’Airbus A330 di Oman Air offre interni confortevoli e lussuosi, oltre a una dotazione tecnologica d’avanguardia, rendendo i viaggi piacevoli e rilassanti.

La disposizione in cabina delle 20 postazioni, in configurazione uno-due-uno, rappresenta un ulteriore elemento di comfort, rendendo possibile l’accesso diretto al corridoio per ciascun passeggero.

Ogni poltrona gode inoltre di 208cm di distanza dallo schienale dell’altra e si trasforma in un comodo letto da quasi 2 metri di lunghezza.

Tutti i controlli automatici per gestire la postazione sono sempre a portata di mano del passeggero, che dispone di ampi comparti per gli oggetti personali, uno schermo privato da 17 pollici, prese universali di corrente e di rete, oltre a un innovativo servizio wi-fi di connessione a internet e linea telefonica per cellulari.

A completare l’offerta della cabina business di Oman Air è poi la grande professionalità del team di assistenti di volo, sempre attenti a soddisfare le necessità dei passeggeri e ad assicurare loro un viaggio gradevole e una calda ospitalità.

La Business Class Oman Air

Avatar

Written by Redazione

Mugello: un Gp di stile

James Bond, lo stile di 007 a Londra