Olimpiadi 2008 tra sport e shopping

Pechino e Hong Kong viste da un’altra prospettiva. Ecco le più illustri nuove aperture delle capitali dei Giochi Olimpici 2008
A poche ore dall’inizio dei Giochi Olimpici di Pechino 2008 ecco un vademecum per non perdersi nessuna delle nuove aperture che in queste ultime settimane hanno fatto capolino nelle capitali delle Olimpiadi.

Passeggiando per le vie di Pechino e Hong Kong, curiosando tra monumenti, locali alla moda e luoghi imperdibili non possiamo dimenticare di consigliarvi alcuni momenti di relax e sano shopping.
Tante, infatti, sono state le maison ad approfittare delle Olimpiadi per inaugurare i loro flagship store d’oriente.

Dopo Carlo Pignatelli, Pechino offrirà ai tanti turisti altre due nuove e prestigiose boutique.
Officine Panerai, storica azienda fiorentina nel settore dell’orologeria d’alto pregio, ha inaugurato una boutique nella Capitale politica della Repubblica Popolare in una delle più esclusive aree cittadine all’interno del Park Hyatt Beijing Hotel, maestosa torre di cristallo che svetta con i suoi 250 metri di altezza nel cuore del distretto di Chaoyang, sede delle maggiori rappresentanze diplomatiche.

E’ stata fissata proprio l’8 Agosto 2008, data di apertura dei Giochi Olimpici, l’inaugurazione del primo monomarca in territorio Cinese per Marithè + François Girbaud.
Anche per i designer francesi la sede è quella del Park Hyatt Hotel andando così a aumentare il numero dei marchi presenti e affiancando brand del calibro di Dolce & Gabbana, Cartier, Hermès, Zegna e Valentino.

Quattro, invece, sono le impredibili buove aperture di Hong Kong.
Plus It, l’insegna di accessori del gruppo It Holding, prosegue con le inaugurazioni in tutto il mondo e apre una boutique in un mall dedicato al lusso della città cinese.
Pucci ha inaugurato un nuovo punto vendita al terzo piano del mall Pacific Place, un indirizzo irrinunciabile per i fan dello shopping più esclusivo arrivando così a quota 42 tra boutique, shop-in-shop e corner sparsi in tutto il mondo.
Il vostro tour non può saltare Chater Road, Central la via che ospita, tra i tanti, anche i 4.286 metri quadrati della boutique Burberry. Uno store innovativo che rispecchia il nuovo concetto di design della maison inglese, sviluppato dal Direttore Creativo, Christopher Bailey, caratterizzato da materiali e temi tipicamente inglesi sapientemente utilizzati in modo contemporaneo.

In fine, troviamo Diesel, 1000 metri quadrati di flagship store distribuiti su tre piani e situati al numero 20 di Queen’s Road Central ad Hong Kong.
Lo store dispone dell’intero mix merceologico del brand e trae ispirazione dagli incredibili – spesso armoniosi – contrasti che caratterizzano la città: est incontra l’ovest, la modernità e la tradizione, il lusso e il casual, il nuovo e il vecchio, lo ying e lo yang. Per celebrare l’apertura del nuovo flagship Diesel sono state prodotte in edizione limitata – 28 pezzi ciascuna – due borse della linea “Night Warrior” ed un paio di occhiali (ogni pezzo autografato da Renzo Rosso e da Maggie Cheung e accompagnato da un certificato di autenticità) il cui ricavato verrà devoluto al fondo dell’UNICEF: “Driving Dreams: Special Relief Fund for Children Affected by the Sichuan Earthquake”.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Francesca

Vanity Fair compie cinque anni

Intervista a Massimo Colomban