Obama: il discorso di addio è straziante, con lacrime finali

Barack Obama: un discorso di addio storico con commozione finale

Forte, commosso e partecipe il discorso che il Presidente uscente degli Stati Uniti – dopo otto anni di mandato – ha lasciato in eredità. “E’ stato l’onore della mia vita servirvi, ma non mi fermerò qui. Sarò al vostro fianco, da cittadino” ha scelto come location di commiato il McCormick Place, medesimo centro congressi dove celebrò la sua vittoria su Mitt Romney nel 2012.

Un solo riferimento al suo successore, il repubblicano Donald Trump, che esorta al rispetto della Costituzione: “La nostra democrazia è minacciata quando la consideriamo garantita. Quando stiamo seduti a criticare chi è stato eletto, e non ci chiediamo che ruolo abbiamo avuto nel lasciarlo eleggere. Il più importante incarico in una democrazia è il vostro, è il mestiere del cittadino. Non solo quando ci sono le elezioni, non solo quando i vostri interessi sono in gioco. E se siete stanchi di discutere con degli estranei su Internet, provate a incontrarne qualcuno in carne e ossa. Candidatevi per un incarico pubblico. Mettetevi in gioco, scendete in campo“.

Non sono mancate lacrime e commozione, soprattutto quando si rivolge a colei che potrebbe diventare la first lady più amata della storia, Michelle: “Non solo mia moglie e la madre delle mie figlie, sei stata anche la mia migliore amica. Sono fiero di te, l’America è fiera di te“. Mano nella mano con la moglie Barack abbandona il palco.

 

Vittoria Casiraghi

Scritto da Vittoria Casiraghi

Non amo il lusso, amo la qualità. Che spesso è un lusso.

Tesla Model 3, Powerwall e uscite in Italia: tutte le ultime news

elisabetta-gregoraci

Elisabetta Gregoraci rivela: “La mia vita non è come credete, io piango e la cambierò”