Nuova vita ad Avon Celli

Grazie a Wp Lavori in Corso
Wp Lavori in Corso aggiunge un nuovo prestigioso marchio al proprio portfolio licenze (di cui fanno parte il marchio Woolrich John Rich & Bros, Woolrich Woolen Mills e il marchio BD Baggies): la storica maison di maglieria di lusso Avon Celli. La licenza mondiale perpetua è stata rilevata da Avoncelli srl e porterà al riposizionamento del marchio in tutto il mondo.

Fondata a Milano nel 1922 dall’imprenditore Pasquale Celli, noto all’epoca per aver innovato il mercato con i suoi costumi da bagno per signore, realizzati in maglia di lana e fortemente ridotti rispetto ai formati dell’epoca, la maison ha costruito la propria reputazione attraverso una serie di intuizioni altamente innovative. Per esempio, convertendo i telai da calze francesi della Maison de Bonneterie in sofisticati telai da maglieria, capaci di tessere con un ago per ogni millimetro e di realizzare maglierie di nuova e inaspettata finezza, per la lavorazione di filati di altissima qualità, quali il merino tasmania, il cashmere e la seta.

L’eccellenza delle produzioni Avon Celli ha affascinato nei decenni successivi i couturier più importanti. Christian Dior e Yves Saint Laurent, ma anche alcuni dei personaggi più iconici della storia moderna, come Gianni Agnelli, Clark Gable e Audrey Hepburn. La tradizione narra che anche Picasso amasse dipingere indossando le polo in maglia a righe Avon Celli. “Il piano di rilancio globale di WP per Avon Celli – dice Cristina Calori, presidente di WP Lavori in Corso – inizia con la stagione autunno-inverno 2010-2011, attraverso una prima collezione uomo a cui seguirà a breve una collezione donna“.

Il gruppo Wp Lavori in Corso si è da sempre caratterizzato per una passione verso i marchi storici americani e inglesi. Come mai questa incursione in territorio italiano?
L’acquisizione di Avon Celli rientra in una strategia di creazione di un nuovo segmento lusso. Manterremo fermi i capisaldi del prestigio di questo marchio e li reinterpreteremo in chiave moderna. Grazie ad Avon Celli, che è un prodotto di estrema nicchia, riusciremo a entrare in negozi dove i nostri marchi storici non sono presenti. A breve annunceremo l’acquisto di un altro brand del lusso.

Come sarà strutturata la distribuzione?
Oggi tutti i prodotti del gruppo sono venduti prevalentemente in Italia, dove viene generato il 70% del nostro fatturato totale (100 milioni di euro nel 2009, ndr). Per quanto concerne Avon Celli, la distribuzione toccherà Europa, Stati Uniti e Giappone e sarà focalizzata su independent stores e department stores e di alto livello. Per fare un esempio, i possibili clienti in Italia sono Cenci, Giò Moretti, Antonia, Agiemme, negli Usa Bergdorf and Goodman, Barney’s, Opening Ceremony, Steven Allan, Richard’s, Fred Segal. Insomma, con i guru del wholesale new tailoring a livello mondiale, con cui Wp imposterà collaborazioni esclusive con la storica formula dell'”expressly made for”. A questi progetti, poi, si affiancheranno collaborazioni con designer e brand di livello internazionale, sia di piccole capsule che di singoli pezzi, a partire dal 2011.

Quale business plan è stato stilato per Avon Celli?
Oggi la realtà Avon Celli si esprime in un giro d’affari di 2 milioni di euro. Il programma di rilancio prevede di raggiungere un fatturato di 10 milioni nel giro dei prossimi tre anni.

Alessandra Iannello

Avatar

Written by Redazione

Mostre, Schiele, Dorfles e gli altri

Grand Banks 53 Aleutian Rp