Nuova campagna Audemars Piguet

Con Richard Foster e Dan HoldsworthAudemars Piguet, la più antica manifattura orologiera tuttora guidata dalle famiglie fondatrici, si affaccia al 2012 con la forza di un brand che da sempre coniuga un forte attaccamento alla tradizione con la capacità di osare e stupire, introducendo elementi innovativi nel mondo dell’ haute horlogerie.

Esempio emblematico di questo carattere della maison di Le Brassus è il Royal Oak, il primo orologio di lusso sportivo che ha elevato l’acciaio al rango di metallo prezioso, del quale si celebra quest’anno il 40esimo anniversario.

Proprio traendo ispirazione da questi predominanti tratti caratteriali nasce la nuova campagna Audemars Piguet, concepita dall’agenzia londinese Lowe Superculture e basata sul lavoro di due fotografi di fama internazionale: Richard Foster, noto per i suoi still life di moda e Dan Holdsworth, apprezzato paesaggista.

Lo slogan stesso della campagna, “To break the rules, you must first master them“, coglie e sintetizza con grande forze espressiva l’animo più profondo delle creazioni Audemars Piguet.

Philippe Merk , direttore generale del brand, ha infatti sottolineato come  “Questa formula non è solo uno slogan pubblicitario. Esprime l’essenza stessa della filosofia di Audemars Piguet”. “Siamo fieri della nostra eredità di Alta Orologeria e del savoir-faire trasmesso di generazione in generazione dal 1875” ha aggiunto “tuttavia, siamo un’azienda moderna, nota per l’utilizzo audace dei materiali e un design innovativo”.

Due i grandi temi attorno ai quali ruota la nuova campagna, che sarà lanciata con i modelli Millenary 4101 e Royal Oak.

La nuova campagna Audemars Piguet

Il primo illustra alla perfezione il talento e l’abilità costruttiva che è possibile ritrovare in ciascun orologio Audemars Piguet e presenta il modelli portanti della collezione 2012. Questi creazioni sono stati immortalata da Richard Foster che ha spinto il suo obiettivo fin nei dettagli dei singoli componenti.

Il secondo invece è incentrato sulle origini e la storia della marchio, narrati attraverso il lavoro di Dan Holdsworth, che ha trascorso un lungo periodo in Vallée de Joux, la regione nella quale sorge Le Brassus, catturandone la suggestiva bellezza e cogliendone lo spirito più autentico.

In occasione della campagna 2012 anche il logo Audemars Piguet è stato rivisto. La precedente formula “Le maître de l’horlogerie depuis 1875” è stata infatti sostituita da “Le Brassus”, in omaggio al piccolo centro della Vallée de Joux che ha dato i natali al brand e che ancora oggi ospita la sede principale.

https://www.luxgallery.it/orologi

Written by Redazione

Pitti Uomo 81: couture a Firenze

Arredamenti di lusso Aston Martin