Nostra Signora dei Turchi

Il fascino della musica nella campagna salentina

Un’antica residenza di campagna, dove il ritmo da seguire è quello della tartaruga, per assaporare con dolcezza il trascorrere del tempo e goderne ogni momento.

E’ Nostra Signora dei Turchi, incantevole resort di Giurdignano (LE), minuscolo e incantevole paesino in provincia di Lecce, poco più di 1.000 abitanti nel sud del Salento a soli tre minuti dal leggendario mare di Otranto e poco meno di mezz’ora da Lecce.
La dimora, costruita nel 1725 come residenza di campagna della famiglia Polluce, è stata restaurata a cura dell’ultimo discendente, Gigi Polluce, che proprio qui è nato e ha voluto riportare la villa all’antico fasto.

Solo sei camere, raffinate ed essenziali, che portano i nomi di artisti della musica, in onore al recente passato che ha visto Nostra Signora dei Turchi tempio all’aperto della musica jazz e d’autore. Ecco quindi la stanze Paolo Conte, Ivano Fossati, Chet Baker, Gino Paoli, Enzo Iannacci, e quella dedicata al talentino Carmelo Bene, alla cui opera omonima si deve il nome del resort.

Gli artisti passati da questi spazi sono però molti di più, e ognuno ha lasciato una traccia o un ricordo fatto di musica e parole. Al piano terra della villa si trova invece la suggestiva biblioteca Ray Charles con rari libri d’arte, musica e fotografia: l’arte è la protagonista assoluta di questo spazio, come pure dello studio e della piccola Cappella di casa.

All’esterno, tutto parla di relax e tranquillità: dall’ombreggiato patio al grande giardino con buganvillea, oleandri, aranci, mandarini e fichidindia, passando per l’azzurra piscina. L’atmosfera rilassata e la luce inconfondibile del Salento invitano alla riflessione e al riposo, senza dimenticare le innumerevoli bellezze della zona, assolutamente da non perdere.

E se il mare di Otranto è un richiamo irresistibile, il piccolo paese di Giurdignano regala emozioni con i suoi dolmen e menhir enigmatici e la chiesa bizantina più antica del Salento, oltre che con la dolcezza della campagna e della gente di Puglia, che con i suoi calorosi sorrisi renderà la vacanza ancora più speciale.

Il Club è aperto da aprile a ottobre, e il prezzo della camera doppia parte da 80 euro (per due persone) con la prima colazione. Per i bimbi fino agli 8 anni la tariffa è scontata del 50% e al Nostra Signora dei Turchi sono ospiti graditi anche i “quattrozampe” di piccola taglia.

Per informazioni:
www.nostrasignoradeiturchi.it
tel e fax 0836.813100

Avatar

Written by Redazione

Nettare sublime: il Barolo Damilano

Lo yacht sottomarino, per i turisti dei fondali