New York Fashion Week PE 2014, venerdì

Cosa abbiamo visto in passerella

Dopo aver visto il meglio delle sfilate che hanno inaugurato la New York Fashion Week, continuiamo il nostro viaggio alla scoperta delle anticipazioni delle collezioni moda donna per la primavera estate 2014.

A dare il via alla giornata di venerdì, 6 settembre, ci hanno pensato gli abiti firmati da Sisters Nicky e Simone Zimmermann per Zimmermann. Lavorazione ariose, abiti femminili impreziositi da volant o dai corpetti incrociati, ispirazione beachwear e uso di materiali e colori scenografico quasi carnevalesco.

Peter Som per la sua collezione primavera estate 2014 dal mondo del surf. Il risultato sono creazioni dal mood sportivo, rilassato, colorato ma al tempo stesso curate e studiate nei minimi dettagli, dalla scelta dei materiali agli accostamenti fino alle finiture.

Lo sportswear made in USA è stato protagonista della sfilata di Tess Giberson interpretato per la prossima stagione calda con tocchi femminili ed eclettici tutto giocato sui toni del bianco, verde, blu pastello e nero.

Abiti minimali per Chadwick Bell. Spazio a camicie a trapezio, pantaloni oversize, abiti a uovo e tocchi sportivi come parka e poncho. Lo stile per la prossima stagione è dunque all’insegna dell’eleganza sofisticata supportata anche dagli accessori: sandali flat, colliers e anelli in metallo.

La donna di Lyn Devon sembra essere tornata dal deserto. In effetti ad ispirare la stilista è stato un viaggio in Marocco. Linee pure, colori della terra, sagome Sixties per un’eleganza informale metropolitana.

I designer Shaikha Noor Al Khalifa e Shaikha Haya Al Khalifa hanno presentato a New York una collezione Noon by Noor ispirata all’albero della vita. Capi che guardano alla loro patria d’origine, il Bahrain, e interpretano la primavera estate 2014 con dettagli romantici, omaggi alla natura e incursioni stravaganti.

Tra i must have presenti da Rodebjer per la prossima stagione estiva troviamo abiti in lino e pantaloni kimono. Le proposte, versatili, raccontano le nuove esigenze femminili, eleganza sì ma anche comodità.

E’ un bouquet di fiori la collezione di Sally LaPointe. Giubbotti, giacche sembrano tulipani, i bustini petali così come top e pantaloni. Il risultato è una collezione romanticamente moderna.

Carlie Cushnie e Michelle Ochs’ di Cushnie et Ochs amano la primavera e in passerella le rendono omaggio. Il beachwear è il punto di partenza e l’uso di dettagli bandage, profonde scollature, lunghezze mini o al ginocchio trasforma il tutto in una collezione sexy, per donne d’affari che non rinunciano alla seduzione di sera ma anche al lavoro.

Muse per la collezione primavera estate 2014 di Rebecca Minkoff sono Frida Kahlo e Bianca Jagger. Il risultato sono abiti omaggio alla leggerezza e ricchi di dettagli floreali e di pizzo. Attento lo studio sulle lavorazioni.

La palestra si fa fashion con la collezione VPL by Victoria Bartlett, mentre Max Osterweis e Erin Beatty puntano su look safari chic con tocchi di influenze tribali per la collezione primavera estate 2014 di Suno.

Non mancano naturalmente le anticipazioni firmate da: Jason Wu, Rag & Bone, Nicole Miller e  Helmut Lang.

Avatar

Written by Francesca

Festival di Venezia 2013, trionfa Gianfranco Rosi

Brunello Cucinelli apre la Scuola dei Mestieri