Natalia Vodianova posa senza veli con il figlio

Per la gioia di papà Arnault

Il 2 maggio Natalia Vodianova e Antoine Arnault hanno dato il benvenuto a Maxim, un bimbo sano e bello di 4.2 kg e 55 centimetri.

A distanza di un mese dalla nascita, la top model russa ha postato su instagram una sua foto senza veli mentre allatta il suo piccolo, come regalo di compleanno per il suo compagno.

Nella didascalia dell’immagine in bianco e nero, infatti, si legge “Happy Birthday Baby da Paolo, Maxim e me. Ti amo @antoinearnault”.

La foto condivisa sui social da Natalia, infatti, è stata scattata dal celebre fotografo Paolo Roversi, come si apprende dal secondo scatto pubblicato dalla top, in cui posa proprio con il fotografo, uno dei primi ad immortalarla durante la sua carriera ai vertici del fashion system e uno dei suoi più cari amici.

Natalia Vodianova e il figlio Maxim su instagram

Maxim è il primo figlio per Antoine, 36 anni, CEO del marchio di calzature da uomo di lusso Berluti, nonchè figlio del fondatore di LVMH, Bernard Arnault.

La 32enne, invece, è già mamma di tre bambini avuti dall’ex marito, Lord Justin Porman, un aristocratico inglese, con cui è stata sposata nove anni fino al 2011: l’undicenne Lucas, la piccola Neva di sette anni e Viktor, di sei.

Ms Vodianova e il Mr Arnault, che hanno ufficializzato la loro relazione nel mese di agosto 2011 dopo essere stati paparazzati in atteggiamenti romantici a Ibiza, avevano annunciato la gravidanza su facebook lo scorso novembre.

“Ciao a tutti, grande novità oggi! Dare un fratellino o una sorellina ai tre meravigliosi figli di Natalia è qualcosa che volevamo così tanto: e ora sta accadendo!”, aveva postato sul social Antoine,  aggiungendo cinque foto romantiche di loro due, per poi scherzare: “Spero che lui o lei prenda la bellezza della mamma (e il suo meraviglioso cuore!) e il senso dell’umorismo di papà! Pleaaaaase non il contrario!”

Natalia Vodianova e Paolo Roversi su instagram

Avatar

Written by Monica

Natalie Ratabesi lascia Philosophy

HTC One (M8) by IED