Natale: mare e barriera corallina

Laccadive, Mauritius, Belize, Maldive, Sri Lanka, Madagascar, Grenadines per una vacanza di Natale all’insegna del riposo e delle immersioni

State decidendo una meta per le vostre vacanze di Natale e non avete nessuna intenzione di andare in montagna o nei paesi nordici?
Se preferite un viaggio a base di mare, riposo, immersioni e benessere ecco alcune idee che potranno tornarvi utili.

Il mare delle Laccadive, vicino all’India, è uno dei paradisi preferiti per chi ama lo scuba diving con la sua barriera corallina, le mante e le tartarughe giganti. Si può soggiornare al Bangaram Resort, composto da una trentina di cottage e dotato di centro diving e imbarcazioni per escursioni e pesca d’altura e di un centro ayurvedico qualificato.

Lo Sri Lanka, paese dai mille volti, con la sua natura suadente, i suoi monumenti e i suoi villaggi, offre anse deserte e baie riparate per tutti i tipi di sport acquatici. Se come base per i vostri itinerari sul mare o all’interno dell’isola potete sostare al Fortress, la vostra vacanza non potrà che essere incantevole.

Se siete affascinati dalle Maldive ecco l’Huvafen Fushi, resort dotato di spa sottomarina, che mette a disposizione uno yacht e imbarcazioni locali per portarsi a Fotteyo, tra barriera, grotte e coralli, l’atollo di Thaa e l’isola di Guraidhoo con il suo villaggio.

Spostandosi verso l’Africa, Mauritius coperta da foreste tropicali che si estendono alle spalle degli oltre 300 chilometri di spiagge, affascina per la sua cultura e le manifestazioni locali, per non parlare dell’offerta culinaria variegata di hotel come Le Saint Géran.

Una delle mete più in voga del momento è il Madagascar, con i suoi 5.000 km di coste e la barriera corallina, l’altipiano, le foreste pluviali e i baobab, i camaleonti, i lemuri e diverse specie di farfalle. Le coste dell’isola sono state rifugio prediletto di pirati tra il XVII e il XVIII secolo, e al largo delle sue spiagge si possono ammirare oltre ai coralli e ai pesci i due relitti dell’Ile Sainte Marie e di quello di un galeone corsaro. Su un’isola disabitata il Legacy Iranja Lodge, costruito con legni pregiati e materiali vegetali, circondato dalla foresta tropicale mette a disposizione suite con giardino privato, due ristoranti in riva al mare con una cucina basata su sapori tropicali. Di recente costruzione l’Hotel Amarina, con otto ville vicino al mare che offrono soluzioni diverse.

Chi ama i Caraibi, ecco le Grenadines per una vacanza in yacht o al Raffles Resort  dall’architettura coloniale, quattro ristoranti, spa specializzata in trattamenti orientali e uno dei campi da golf più belli del mondo, o il Belize, meta ideale pre gli amanti della natura con le colonie di scimmie e tucani e il Great Blue Hole, fossa di 300 metri. Per soggiornare i dodici bungalow dell’isola privata di Turneffe Island Lodge.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

La Evian griffata Lacroix arriva in Italia

Ice Art Gallery a Napoli