Natale 2013, vini e champagne

Idee da regalare o portare in tavola

Che stiate pensando agli abbinamenti per il vostro pranzo di Natale 2013 o che abbiate bisogno di un’idea per un regalo last minute per amici esigenti ecco una piccola guida sui vini e champagne da avere in casa durante le Feste per rendere onore a questa ricorrenza e fare felici i vostri commensali.

Proviamo dunque a selezionare alcune proposte interessanti partendo dai vini da tavola, passando a prosecchi e spumanti per finire con gli champagne.

Tra i 100 vini migliori d’Italia, secondo la Top Hundred del Club di Papillon, l’Amarone della Valpolicella 2007 “La Collina dei Ciliegi” è la punta di diamante dell’azienda vinicola.
Dal colore rosso rubino intenso con sfumature granata, all’olfatto bouquet complesso e sontuoso. Le dolci sfumature iniziali di marasca e confettura sono poi avvolte dalle spezie e da un delicato finale di cuoio. Al palato è pieno, avvolgente, forte e garbato allo stesso tempo, con un finale lungo ed equilibrato.
L’abbinamento ideale è con i sapori forti come quello della cacciagioni in umido e alla brace, brasati e formaggi a lunga stagionatura. Il retrogusto derivante dall’appassimento delle uve lo sposa anche alla cucina agrodolce.

Per Natale 2013, le Tenute Cisa Asinari dei Marchesi di Grésy hanno pensato invece a una pregiata e speciale selezione delle proprie perle enologiche.
Direttamente dal cuore delle Langhe, nella Top Vertical Vintage Collection è racchiusa infatti una selezione limitata e numerata di sei bottiglie di Camp Gros Martinenga Barbaresco d.o.c.g e Gaiun Martinenga Barbaresco d.o.c.g..
Frutto di annate straordinarie, la degustazione di queste bottiglie va affrontata cronologicamente, dal più giovane al più vecchio. Questo garantirà di cogliere l’evoluzione, l’eleganza e la complessità crescente del vigneto Martinenga attraverso i diversi millesimi e cogliere così le diverse nuances che li caratterizzano: raffinato, morbido e di grande armonia il primo, più austero e classico il secondo.

Parlando di vini pregiati ecco che qualche giorno fa Christie’s ha battuto all’asta dodici bottiglie di prestigioso Cheval Blanc del 1947 per un valore di 131.600 euro divenendo di diritto una delle casse di vino più care mai vendute nel mondo. Ad acquistarlo è stato Aubert Bogé, direttore generale della società specializzata nella vendita di grandi vini dal 1984, che ha dichiarato di volerlo rivendere, solo quando il suo valore aumenterà.
Al di là di questa prestigiosa annata, il Cheval Blanc rimane comunque uno dei più grandi Bordeaux di tutti i tempi e gode di una grandissima longevità, un affare.

E’ firmato Valdo il prosecco Valdobbiadene perfetto per gli aperitivi natalizi.
Ricchi di personalità ed eleganza, gli spumanti di questa casa vinicola sono in grado di conquistare anche i palati più esigenti grazie al carattere fresco e vivace per cui si distinguono queste bollicine.
Valdo nasce nel 1926 a Valdobbiadene, in un’area geografica, a nord di Treviso, nota per la sua vocazione vinicola straordinariamente unica dove vengono coltivate le uve del Prosecco Superiore Docg. Tecnologia, cura e passione caratterizzano dunque la produzione di questo prosecco dal perlage raffinato che esalta la ricchezza del bouquet e la persistenza dei delicati sentori aromatici.

Parlando di spumanti ecco che un’altra proposta è Kálibro Astoria Metodo Cavazzani Lungo. Preziosa anche nel packaging, una bottiglia butterfly in verde etrusco, è il più “atipico” tra gli spumanti Astoria.
Frutto di una lavorazione davvero complessa è uno spumante brut tutto da scoprire che nasce da uve Chardonnay e Pinot Nero del Trentino Alto Adige, dal sapore asciutto, sapido, con fitta persistenza fruttata e un profumo di arachidi tostate, miele di Acacia e vaniglia.

G.H. Mumm lancia la special edition Tenue de Soirée in collaborazione con il celebre designer Noma Bar che ha illustrato il packaging.
Attraverso segni grafici, raffinate cromie, un’estetica inconfondibile che racconta con humour e originalità tre diversi protocolli che ruotano intorno allo champagne si raccontano le fondamenta che concorrono a creare l’alchemica esperienza della degustazione delle Cuvée G.H. Mumm.
Protagonista di questa iniziativa G.H. Mumm Cordon Rouge, l’icona della Maison di Reims.

G.H. Mumm lancia la special edition Tenue de Soirée

Piper-Heidsieck presenta Lightbox, una confezione natalizia speciale per il suo pregiato champagne.
Si tratta di un’elegante box rifrigerante in metallo in grado di mantenere lo champagne alla temperatura ideale, tra i 10° e i 12°, e il coperchio si trasforma in un romantico portacandele.
Ad ispirare il packaging l’architettura dalla sede della Piper-Heidsieck a Reims ideata nel 2008 da Jacques Ferrier mentre lo champagne, una pregiata bottiglia di Piper-Heisieck Cuvée Brut, è racchiusa in una raffinata maglia dorata, che va ad interpretare il perlage del vino a cui è ispirata e inoltre esprime la modernità della Maison.

Grande importanza al packaging anche in casa Veuve Clicquot che per Natale 2013 punta su Veuve Clicquot Yellow Label.
Come se non bastasse il gusto raffinato ecco che, come sempre, la maison di champagne stupisce con effetti speciali presentando una Christmas Collection 2013 davvero sorprendente.
Fashionably Clicquot è un secchiello del ghiaccio che si ispira a un’aggraziata gonna a pieghe impreziosita da dettagli certosini. Tam Tam for Veuve Clicquot, invece, nasce dalla collaborazione con Branex Design. Si tratta dell’iconico sgabello di Henry Massonet rinnovato per trasformarlo in un secchiello porta ghiaccio. Completano questa proposta quattro flûte in plexiglas per un brindisi en plein air di lusso.

Veuve Clicquot Fashionably Clicquot

Written by Francesca

Giorgio Armani apre in Galleria a Milano

Bronzi di Riace a Reggio Calabria