Natale 2011 in Africa

Redazione
29/11/2011

Dal Mediterraneo a Cape Town, l’Africa propone per le feste di fine anno una grande varietà di mete interessanti, anche fuori dai grandi flussi turistici

Natale 2011 in Africa

Feste da leoniDal Mediterraneo a Capo di Buona Speranza, dalla costa atlantica a quella dell’Oceano Indiano, l’Africa propone per le feste di fine anno una grande varietà di mete interessanti, alcune delle quali almeno parzialmente fuori dai grandi flussi turistici.

Pensate a un Natale a Marrakech, un luogo dall’atmosfera magica, con i suoi souk traboccanti di merci e di spezie profumate, il relax dei suoi hammam, i sapori intensi della sua cucina esotica.

Il Riad Sable Chaud, raffinata ed accogliente dimora nel cuore della Medina, può essere affittato in esclusiva a un gruppo di amici o a una famiglia e diventare la “casa” marocchina dove festeggiare insieme il Natale.

Chi invece quando pensa all’Africa pensa all’avventura, ai safari, alla sconfinata savana e alla fauna selvaggia, sarà senza dubbio attratto dal Kenya e dai suoi parchi.

Heritage Hotels, con le sue magnifiche strutture, propone per il periodo natalizio un itinerario mozzafiato tra il Samburu National Park, la Great Rift Valley e il mitico Masai Mara.

Il viaggio ha inizio nel Samburu Intrepids Camp, un campo tendato di lusso sulle rive del fiume Uaso Nyiro, dotato di uno stile che riporta ai racconti di Hemingway. Da qui è possibile osservare elefanti, leoni, leopardi e i famosi “Unique 5” della riserva: la giraffa reticolata, il Gerenuk dal collo lungo, lo struzzo somalo, la zebra di Grévy e la maestosa orice beisa.

Si passa poi nella Great Rift Valley accolti dal The Great Rift Valley Lodge and Golf Resort. Situato a oltre 2000 metri, da questo resort di lusso è possibile godere di una vista mozzafiato che va dal lago Naivasha fino al vulcano Longonot.

Gran finale nel cuore pulsante del Kenya, il Masai Mara, ospitati dal lodge Mara Intrepids in tende arredate in stile africano. Qui sarà possibile incontrare esponenti dell’antico popolo Maasai, che illustreranno ai turisti le bellezze e i segreti della loro terra.

Una Tenda del Mara IntrepidsSe ci si vuole invece spingere verso l’estremo sud, dove finisce la terra, Cape Town è una meta dal fascino ineguagliabile. La Montagna della Tavola, che domina la città, è recentemente stata eletta una delle nuove 7 meraviglie naturali del mondo. Per fine anno poi in città impazza la festa per il Cape Minstrel Carnival, il Carnevale locale che si svolge proprio il primo gennaio.

Per il periodo il Table Bay Hotel, 5 stelle di lusso situato nel cuore di Cape Town, sul famoso V&A Waterfront, ha messo a punto un programma divertente e ricercato.

Per la sera del 31 dicembre, aspettando la mezzanotte, l’hotel propone il Gran Ballo Veneziano, cena raffinata presso il famoso ristorante Atlantic Grill, dove gli ospiti indosseranno costumi, parrucche e maschere d’altri tempi.