Nastri d’argento 2013, trionfa Tornatore

Sei statuette conquistate
Nella suggestiva cornice del Teatro Greco di Taormina sono stati consegnati i prestigiosi Nastri d’Argento 2013, premi assegnati ogni anno dal Sindacato Nazionale dei Giornalisti Cinematografici Italiani all’eccellenza del cinema nostrano.

Se Io e Te di Bernardo Bertolucci conquista il riconosimento più importante, il Nastro dell’Anno 2013, La migliore offerta di Giuseppe Tornatore, dopo il trionfo ai David di Donatello 2013, porta a casa ben 6 statuette.

Il premio Oscar, forte delle nove candidature, ha vinto il Nastro d’argento come Miglior regista del Miglior Film; premiati poi Maurizio Millenotti per i Costumi (anche per Reality, di Matteo Garrone), Maurizio Sabatini e Raffaella Giovannetti per la Scenografia, Massimo Quaglia per il Montaggio, Isabella Cocuzza e Arturo Paglia per la Produzione e Ennio Morricone per la Colonna Sonora, che conquista così il suo decimo Nastro.

Grandi riconoscimenti anche per La grande bellezza di Paolo Sorrentino, che porta a casa quattro premi (sempre su nove candidature): omaggiati Carlo Verdone e Sabrina Ferilli come Migliori attori non protagonisti, Emanuele Cecere per il Miglior Sonoro e Luca Bigazzi per Miglior fotografia.

Grande successo anche per anche Miele di Valeria Golino, che porta a casa il nastro per Miglior regista esordiente e per Migliore attrice protagonista a Jasmine Trinca, premiata anche per la sua interpretazione in Un giorno devi andare di Giorgo Diritti.

Aniello Arena è il Migliore attore protagonista per Reality di Garrone, pellicola che vince anche il Nastro per il Miglior Soggetto con Massimo Gaudioso.

La Migliore sceneggiatura è di Viva la libertà, per cui vengono celebrati Roberto Andò e Angelo Pasquini, mentre Viaggio sola di Maria Sole Tognazzi è la Migliore Commedia 2013.

Cesare Cremonini e Gianni Morandi vincono il Nastro 2013 per la Migliore canzone, Amor mio, brano principe della colonna sonora del film Padroni di casa.

Il Sindacato ha poi assegnato alcuni premi speciali: Toni Servillo è stato omaggiato con un Nastro d’Argento per la sua interpretazione nei film E’ stato il figlio, Bella addormentata e La grande bellezza, mentre Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini per il loro Venuto al mondo.

Cesare Cremonini e Gianni Morandi vincono il Nastro 2013

REGISTA DEL MIGLIOR FILM ITALIANO
Giuseppe Tornatore per La migliore offerta
REGISTA ESORDIENTE
Valeria Golino per Miele
COMMEDIA
Maria Sole Tognazzi per Viaggio sola
PRODUTTORE
Isabella Cocuzza e Arturo Paglia per La migliore offerta
SOGGETTO
Massimo Gaudioso e Matteo Garrone per Reality
SCENEGGIATURA
Roberto Andò e Angelo Pasquini per Viva la libertà
ATTORE PROTAGONISTA
Aniello Arena per Reality
ATTRICE PROTAGONISTA
Jasmine Trinca per Un giorno devi andare e Miele
ATTORE NON PROTAGONISTA
Carlo Verdone per La grande bellezza
ATTRICE NON PROTAGONISTA
Sabrina Ferilli per La grande bellezza
FOTOGRAFIA
Luca Bigazzi per L’intervallo, La grande bellezza e Un giorno speciale
MONTAGGIO
Massimo Quaglia per La migliore offerta
SCENOGRAFIA
Maurizio Sabatini e Raffaella Giovannetti per La migliore offerta
COSTUMI
Maurizio Millenotti per Reality e La migliore offerta
SONORO IN PRESA DIRETTA
Emanuele Cecere per La grande bellezza e Miele
COLONNA SONORA
Ennio Morricone per La migliore offerta
CANZONE ORIGINALE
Cesare Cremonini e Gianni Morandi per Padroni di casa (“Amor mio”)
NASTRO DELL’ANNO
Io e te di Bernardo Bertolucci

Avatar

Scritto da Monica

Ermanno Scervino, nuovo partner in Giappone

X Polo Fashion Day 2013 Nino Lettieri