Nasce la Fondazione Furla

Si tratta di un progetto di promozione della cultura contemporanea, a sostegno dei giovani creativi italiani, artisti e designer

È stata presentata il 23 maggio al Festival di Arte Contemporanea di Faenza la Fondazione Furla. Giovanna Furlanetto, Chiara Bertola e Michelangelo Pistoletto hanno illustrato  il lungo percorso culturale e progettuale che ha portato alla nascita della Fondazione Furla.

Percorso iniziato per volontà di Giovanna Furlanetto, presidente di Furla Spa, con l’istituzione del Premio Furla per l’arte, nato per valorizzare e sostenere gli artisti emergenti e fornire una panoramica esaustiva dell’arte contemporanea in Italia.

La Fondazione nasce per garantire e dare continuità ai progetti messi in essere, come il Premio e permetterne un ulteriore sviluppo e rafforzamento internazionale.

Curatrice della Fondazione è Chiara Bertola, critico d’arte e curatore.

L’attenzione della Fondazione non si rivolgerà esclusivamente all’arte contemporanea ma indagherà tutti i territori della creatività, come il fashion design, sempre a sostegno dei giovani talenti che non trovano vie, luoghi e possibilità per emergere.

La sede della Fondazione sarà a Bologna, quartier generale dell’azienda, all’interno di un’antica barchessa del ‘700, restaurata con soluzioni contemporanee.
Uno spazio importante, di oltre cinquecento metri, che conserva molti lavori di artisti internazionali, da Kiki Smith a Joseph Kossuth fino ai giovani emergenti come Lara Favaretto, Eva Marisaldi o Sabrina Mezzaqui.

La Fondazione è nata con l’idea di diventare uno spazio di confronto sulla contemporaneità.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Bici griffata Tiffany all’asta da Bonhams

Sotheby’s: arte moderna e contemporanea all’asta a Milano