Museo Gucci a Firenze

Monica
28/09/2011

Per celebrare i i suoi primi 90 anni, Gucci ha inaugurato, con un party esclusivo, un museo dedicato alla Griffe nello storico Palazzo della Mercanzia, in Piazza della Signoria a Firenze

Museo Gucci a Firenze

Inaugurazione da mille e una notte
Il 2011 è stato un anno speciale per Gucci: la maison fiorentina fondata nel 1921 ha festeggiato i suoi primi 90 anni con una serie di eventi e limited edition.

Ciliegina sulla torta è stata l’inaugurazione di un museo dedicato alla Griffe nello storico Palazzo della Mercanzia, in Piazza della Signoria a Firenze, che racchiude in sè la filosofia Gucci “Forever Now”, con un’’esposizione permanente dei pezzi iconici della maison: borse, abiti da red carpet, accessori e molto altro ancora. Il tutto affiancato da una serie di installazioni d’arte contemporanea selezionate con il supporto della Fondazione Pinault.

Il 26 settembre, un party esclusivo ha celebrato la nascita del nuovo spazio che si sviluppa in 1700 metri quadrati e che, oltre allo spazio espositivo, ospita una libreria, una caffetteria e una piccola boutique con pezzi iconici, come la New Jackie, la New Bamboo, il mocassino con il morsetto e il foulard Flora realizzati in esclusiva per il museo.

Padroni di casa dell’evento, il Direttore Creativo Frida Giannini e il Presidente e CEO Patrizio di Marco, che hanno accolto i 250 ospiti per una visita esclusiva del museo, una cena a Palazzo Vecchio nel Salone dei 500 e lo showcase di Blondie, l’artista icona degli anni ’70/’80.

Nella gallery alcune delle celebrity che hanno partecipato all’inaugurazione come la splendida Charlotte Casiraghi con un abito unico in raso verde con frange ovviamente griffato Gucci, Luca Argentero e la moglie Miryam Catania, Lapo Elkann e i guru della moda Suzy Menkes, Franca Sozzani (Vogue Italia), Anna Wintour (Vogue US), Alexandra Shulman (Vogue UK) ed Emmanuelle Alt (Vogue Paris).

Da oggi, mercoledì 28 settembre il Gucci Museo aprirà ufficialmente i battenti. La metà dei ricavi sarà devoluto a un fondo per la Città di Firenze volto a preservare e restaurare le opere d’arte.