Luxgallery > Arte e cultura > Mostre e Gallerie > Mostre Roma 2016/2017: “I pittori del ’900 e le carte da gioco. La collezione di Paola Masino” a Palazzo Braschi

Mostre Roma 2016/2017: “I pittori del ’900 e le carte da gioco. La collezione di Paola Masino” a Palazzo Braschi

mostre roma 2016 2017

Mostre Roma 2016/2017: “I Pittori del ‘900 e le carte da gioco” apre a Palazzo Braschi

Tra le mostre allestite a Roma tra questo 2016 e il 2017, segnaliamo l’apertura presso il Museo di Roma Palazzo Braschi de “I pittori del ’900 e le carte da gioco. La collezione di Paola Masino”. La mostra, attraverso la preziosa collezione di carte da gioco di Paola Masino, permette al pubblico di approfondire e conoscere alcuni degli autori più celebri del panorama artistico del Novecento.

Ha aperto il 15 dicembre e sarà visitabile sino al 30 aprile 2017 la mostra allestita a Palazzo Braschi dal titolo “I pittori del ’900 e le carte da gioco. La collezione di Paola Masino”. Come fosse un’ideale partita a carte con con i pittori del ’900 – da Carla Accardi a Burri, a Consagra ma anche da Primo Conti a Carrà sino a Guttuso e Fausto Pirandello – la mostra racconta l’arte italiana nel Novecento attraverso le carte da gioco collezionate da Paola Masino, compagna di Massimo Bontempelli. La donna – scrittrice anticonformista, intellettuale coltissima – conobbe e frequentò assiduamente letterati, musicisti e pittori, italiani e stranieri, nelle varie residenze, a Roma, Firenze, Parigi, Milano, a Venezia e, d’estate, a Castiglioncello e a Forte dei Marmi.

Appassionata di Poker, Scopone e Pinnacola, la donna chiese agli amici artisti di creare per lei delle carte da gioco dipinte, napoletane, francesi e Tarocchi. Dal 1947 agli anni Ottanta, creò così una collezione unica al mondo, che è testimonianza dell’arte pittorica del Novecento e in cui le carte da gioco, astratte dal loro contesto, divengono opera d’arte e “simbolo metafisico”. Grazie al contributo dell’Archivio del Novecento della Sapienza Università degli Studi di Roma, saranno inoltre esposte foto d’epoca, lettere, manoscritti, quaderni d’appunti, libri editi e inediti di Paola Masino.

Foto: Carla Accardi, Jolly
tempera su tela