Mostre Forlì 2018: ai Musei di San Domenico “L’Eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio”

Al via a Forlì la mostra “L’Eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio”

Si apre oggi, ai Musei di San Domenico di Forlì, la mostra “L’Eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio”, esposizione che non è fuor di luogo definire “sontuosa”. Caratterizzata da un nuovo percorso espositivo che, per la prima volta, utilizza come sede espositiva la Chiesa conventuale di San Giacomo Apostolo, a conclusione del suo integrale recupero.

La mostra “L’Eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio” allestita a Forlì documenta quello che è stato uno dei momenti più alti e affascinanti della storia occidentale. Gli anni che idealmente intercorrono tra il Sacco di Roma (1527) e la morte di Caravaggio (1610); tra l’avvio della Riforma protestante (1517-1520) e il Concilio di Trento (1545-1563); tra il Giudizio universale di Michelangelo (1541) e il Sidereus Nuncius di Galileo (1610) rappresentano l’avvio della nostra modernità. Ad essere protagonisti al San Domenico saranno il dramma e il fascino di un secolo che vide convivere gli inquietanti spasimi di un superbo tramonto, quello del Rinascimento, e il procedere di un nuovo e luministico orizzonte, con grandi capolavori del Manierismo.

Dato il rilevo nazionale e internazionale dell’evento, la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì ha deciso di donare una parte del biglietto della mostra alla raccolta fondi che Mediafriends – attraverso l’iniziativa Fabbrica del Sorriso – dedica anche quest’anno al sostegno dei bambini. Maggiori info su www.mostraeternoeiltempo.it.

In copertina, Photo Credit: Daniele da Volterra: Il profeta Elia nel deserto 1550 ca., olio su tela. Collezione privata, courtesy Galleria Benappi

Rebecca Fassone

Written by Rebecca Fassone

Idee di viaggio 2018: 18 città italiane da vedere nel 2018

San Valentino 2018, idee di viaggio: destinazioni romantiche tra castelli e hotel in stile liberty