Mostre Bologna 2017: “Astrid Kirchherr with the Beatles” apre a Palazzo Fava

Bologna: a Palazzo Fava al via la mostra “Astrid Kirchherr with the Beatles”

Ancora grandi mostre a Bologna in questo 2017. Dopo la presentazione avvenuta nella giornata di ieri, aprirà infatti quest’oggi al pubblico “Astrid Kirchherr with the Beatles”. L’esposizione – allestita a Palazzo Fava – la storia dei cosiddetti Hamburg Days, gli anni formativi dei Beatles nell’Amburgo del dopo guerra e tappa fondamentale della cultura pop, attraverso gli scatti della fotografa Astrid Kirchherr.

Al via a Bologna, nella cornice di Palazzo Fava, la mostra “Astrid Kirchherr with the Beatles”. Come si legge in una nota ufficiale, “La Kirchherr incontra per la prima volta i Beatles nel 1960 al Kiserkeller, uno dei molti locali sulla Reeperbahn in cui le giovani band inglesi venivano messe sotto contratto a pochi marchi per suonare Rock’n’Roll tutta la notte ed intrattenere i molti soldati americani di stanza nella città dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. La band era allora composta da John Lennon, voce e chitarra, Paul McCartney, voce e chitarra, George Harrison, chitarra, Pete Best, batteria e Stuart Sutcliffe, basso, cinque ragazzini di Liverpool – Harrison all’epoca non era neanche maggiorenne – conosciutisi a scuola e in cerca di un po’ di denaro e un po’ di esperienza oltremanica”. Astrid Kirchherr era invece studentessa al politecnico e, sin da subito, venne attratta dalla capacità scenica dei Beatles. L’amicizia tra la fotografa e la band crebbe quindi in fretta e salda: la donna introdusse quindi nei Beatles un senso artistico prima sconosciuto, fattore che li portò a cambiare radicalmente il loro aspetto e diventare l‘icona anni Sessanta che ricordiamo ancora oggi, con capelli a caschetto e abiti dal taglio minimal.

Astrid Kirchherr, Autoritratto, 1960
Astrid Kirchherr, Autoritratto, 1960

L’amicizia tra Astrid Kirchher e i Beatles proseguì nel tempo nonostante mille vicissitudini, tanto che fu l’unica fotografa ammessa sul set di “Hard Day’s Night”, il primo film della band. La mostra “Astrid Kirccherr with the Beatles”, in esclusiva italiana per Genus Bononiae, presenta anche immagini e materiali fino ad oggi mai esposti, ripercorrendo la stretta e intima relazione tra la fotografa e il gruppo oltre che la storia di un luogo e un momento fondamentale per la Band che ha cambiato la storia della musica pop. Segnaliamo infine che quest’oggi, 7 luglio, in occasione del primo giorno d’apertura, Stefanie Hempel – a partire dalle ore 17.00 – farà una speciale visita guidata, il “MUSICAL BEATLES TOUR” sulle note del suo hukulele. Per info, www.genusbononiae.it.

In copertina: Astrid Kirchherr. The Beatles al luna park, 1960

Rebecca Fassone

Written by Rebecca Fassone

iphone 8 news

iPhone 8 prezzo, uscita e ultime news: ci sarà un sistema di riconoscimento facciale?

New York, a Times Square tornano le cabine telefoniche: l’installazione “Once Upon a Place” contro la politica di Trump