Montegrappa e il Genio di Dalì

Il figlio di Dalì per una serie di strumenti di scrittura
L’azienda italiana di strumenti di scrittura di lusso Montegrappa presenta la collaborazione con José Van Roy Dalí, figlio del noto pittore Salvador Dalì, a cui è attualmente dedicata una rassegna a Palazzo Reale di Milano, per la creazione della linea Genio Creativo Montegrappa 2011, dedicata proprio all’artista spagnolo.

Sabato 4 dicembre alle ore  17.00 alla Libreria Palazzo Roberti in via Jacopo da Ponte 34, nel centro storico di Bassano del Grappa, si svolgerà la presentazione del libro “Il Figlio del venditore di sogni”, autobiografia di José. Saranno presenti l’autore e Federico Illesi di Pensieri Parole, casa editrice del volume.

Nella stessa occasione la manifattura annuncerà la collaborazione con lo stesso José Van Roy Dalí, che curerà il progetto artistico della prossima edizione di penne della serie Genio Creativo, dedicata al mito leggendario del maestro del Surrealismo.
Genio Creativo è la collezione di strumenti da scrittura in edizione limitata che Montegrappa dedica al genio di chi, con la propria creatività e passione, ha dato vita a un oggetto la cui perfezione è diventata a sua volta fonte d’ispirazione. Le due precedenti edizioni di Genio Creativo sono state dedicate ad Antonio Stradivari e Amedeo Modigliani.

Qualche cenno sul contenuto del libro. “Io sono cresciuto all’ombra del Demonio, ed ancora provoco, intorno a me, dolore” affermava il trentasettenne Salvador Dalí al termine della sua precocissima biografia, quasi a rammaricarsi della fatale “scomodità” del suo genio rispetto al mondo. A distanza di circa settant’anni la biografia di un altro Dalí, nascosto ai più, un testimone forse scomodo che qualcuno teme e altri non vogliono accettare, svelerà i misteri che ancora avvolgono la sua esistenza.
Un ritratto di sé stesso e di un padre, non solo un Maestro, non solo un artista immortale del ‘900. Una storia raccontata dall’interno, vissuta in prima persona e mostrata oggi al mondo.

José Van Roy Dalí vive ai Castelli Romani con la moglie Barbara. E’ incisore, orafo, scultore e poeta. Pittore a tempo pieno, autodidatta, insofferente a qualsiasi “gruppo di corrente” e ai dettami commerciali della “critica ufficiale”. Dipinge in disinvolto stile surrealista in piena libertà di pensiero.

La distribuzione del libro di José Van Roy Dalí andrà a sostegno della Fondazione Città della Speranza per la realizzazione del primo centro europeo per la ricerca sulle malattie neoplastiche infantili.

Avatar

Written by Redazione

Les Classiques, un orologio al femminile

Fidenza Village, giornata mondiale per la lotta all’AIDS