Montblanc per Canova

Reastauro di lusso
Un’altra maison di lusso scende in campo a favore del patrimonio artistico della Serenissima.

Se Prada ha finanziato il restauro dell’edificio barocco Ca’ Corner della Regina e Renzo Rosso di Diesel sta curando il restyling del Ponte di Rialto, Montblanc ha deciso di sostenere economicamente la Venice International Foundation.

Si tratta di un’associazione senza scopo di lucro fondata nel 1996 ed è uno dei Comitati Privati Internazionali per la Salvaguardia di Venezia del Programma UNESCO che opera sotto il Patrocinio della Regione Veneto.

Il brand tedesco di orologi e strumenti di scrittura di pregio ha preso a cuore il progetto “Sublime Canova” impegnato nel recupero, nella valorizzazione e nel rilancio della sezione dedicata ad Antonio Canova, all’interno del Museo Correr di Piazza San Marco.

ll prestigioso polo museale custodisce un cospicuo insieme di opere dell’artista di Possagno, frutto delle sue diverse fasi creative e delle sue diverse tecniche espressive e di lavoro: dai marmi giovanili di Orfeo ed Euridice ai calchi in gesso dell’Amorino alato e della Venere Italica.

Gli obiettivi del progetto sposato da Montblanc sono la disposizione cronologica e unitaria dell’intera collezione canoviana, ora dispersa nei vari ambienti neoclassici, e la revisione conservativa delle opere di Canova.

“Sublime Canova” si farà carico inoltre di finanziare i nuovi apparati espositivi che, oltre a migliorarne la fruizione da parte del pubblico in piena sicurezza, saranno un corretto strumento di conservazione come le teche climatizzate.

Grazie a questa donazione Montblanc celebra l’arte veneziana e rende omaggio alla nuova boutique aperta nel centro della città lagunare.

Boutique Montblanc a Venezia

Avatar

Scritto da Chiara

Adam Levine si sposa il 19 luglio

Kate Middleton in Alexander McQueen al D-Day