Modelle e amore, un rapporto controverso

Come vivono l’amore le modelle? Tutti gli aspetti della sfera più intima delle star del fashion

Aveva ragione Carlo Vanzina?

Sotto il vestito niente era il titolo del celebre film di Carlo Vanzina sul mondo della moda. “Laddove quell’avverbio niente costituisce una vera e propria perla di voluta ambiguità: perché lo si può interpretare sia in senso fisico, come assenza di qualunque indumento fra il corpo e il vestito, sia in senso morale, come assenza di qualunque consistenza personale, di qualunque dignità individuale: come dire che il corpo di una modella vale quello di un’altra; sempre e solo di carne si tratta, non di un essere umano nel senso compiuto dell’espressione”. Io, al contrario, mi sento di affermare “Sotto il vestito forse c’è tutto”.

Renee Simonsen

L’era del pregiudizio e dell’apparenza

I modelli o comunque il culto della bellezza vuole che la prima cosa che venga considerata sia l’apparenza. Apparenza che purtroppo rende schiavi moltissimi modelli e che non permette a chi hanno di fronte di andare oltre, soprattutto nelle relazioni sentimentali. Ma come vive un modello le relazioni amorose? Quali sono i limiti, falsi miti o pregiudizi su questo aspetto privato degli “dei della bellezza”? C’è molto di cui argomentare. Sicuramente un modello, a differenza di ciò che potrebbero pensare la maggior parte delle persone, è vittima delle idee sbagliate e dei pregiudizi “a priori”. Un bellissimo ragazzo, ad esempio, viene additato la maggior parte delle volte come playboy seriale. Inoltre se è un modello verrà considerato come narcisista, egoista e preso da se stesso. Una ragazza lo considererebbe ” troppo” per lei perché schiava della paura del tradimento e della disistima che le suscita.

La frustrazione di non essere competitivi su diversi piani della personalità fa si che le persone cosiddette “comuni” tengano alla larga i modelli. Non sempre è così, ma molto spesso succede, lo scrivo per esperienza personale. Molte modelle vivono dei veri e propri calvari amorosi. Contraddizione o follia, è la verità. Il fatto che il senso comune pensi che una modella sia sicuramente appagata a livello sentimentale è un preconcetto. Sono rare le persone che riescono ad andare “al di là di ciò che appare”, cercando oltre alla bellezza, la persona. Il fatto di essere ammirata costantemente da molti uomini “fa paura” come ho citato sopra. Si rischia di venire usate solo perché dotate di un fisico appetibile, senza essere considerate minimamente per altre qualità che ci contraddistinguono.

Renee Simonsen

Nella società di oggi dove soprattutto gli uomini hanno una personalità mutevole, è difficile guardare al di là del proprio naso. Siamo vittime della paura e del giudizio. Io sono stata spesso esposta come un trofeo, come se conquistarmi fosse una sfida per l’egocentrismo di alcuni “piccoli uomini”. Lo scopo? Vantarsi successivamente con gli amici. Senso di vanità per sentirsi migliori rispetto al vuoto e all’insoddisfazione del proprio essere. Colmare solo un senso di inferiorità. Perché in generale non si sentono “all’altezza” come uomini. E tu, solo perché professionalmente fai la “modella” sei al centro di questi giochi meschini. Come se fossi un oggetto senz’anima. Per quelle come me è un percorso personale difficile da affrontare, prezzo di una scelta di lavoro e di vita.

Valentina Bissoli

Viaggiare tanto, essere in copertina sui magazine più importanti, avere fama, bellezza, ammirazione porta anche a questo. Difendersi è difficile, perché talvolta si soffre di una bassa autostima come ha recentemente confermato anche la top model Bianca Balti in un post Instagram. Ciò ti porta a circondarti di persone sbagliate, non al tuo livello. Le modelle, al contrario di ciò che si potrebbe pensare, sono vittima di questi meccanismi. Ma per fortuna la vita è un susseguirsi di esperienze che ci insegnano a migliorare. In fondo l’essenza della vita è migliorarsi continuamente. Se una buona parte di modelli e modelle sono sensibili a questi aspetti nelle relazioni sentimentali, ce ne sono un’altra parte molto più distaccata da tutto ciò che si possa considerare “amore”.

Modelli che usano la loro professione solo per conoscere persone facoltose da sfruttare. Senza scrupoli, senza provare alcun sentimento se non l’amor proprio per se stessi. “Amore di sé” e “amor proprio” sono molto distanti fra loro. L’ultimo è solo frutto di un insano egoismo. Quest’ultimi guardano solo il proprio tornaconto (sia fisico che economico) e talvolta cedono a compromessi di diversa natura. Sono molto meno vittime del sistema in cui si trovano. Al contrario, lo sfruttano a loro piacimento. Ciò che può essere “utile” per loro se lo prendono senza guardare in faccia nessuno. Se una volta una modella veniva a Milano principalmente per lavorare, oggi viene nella città della moda anche per cercare un uomo italiano benestante con cui fidanzarsi. Uno scenario triste e squallido. Sui social network sono solita vedere modelle su barche da sogno e viaggi in luoghi paradisiaci. Pagati ovviamente dagli uomini con cui stanno, la maggior parte delle volte, per interesse. Non hanno nulla a che vedere con i viaggi di lavoro che compie periodicamente una modella.

Un fenomeno in continuo aumento, causa anche la diminuzione di cachet e lavoro nel mondo della moda. Non voglio giudicare le scelte di nessuno, se fatte consapevolmente. La libertà di scelta è una delle virtù più importanti di cui dispone l’essere umano . Io rimango sempre un’instancabile romantica. Personalmente non riuscirei mai a stare con una persona per mero interesse. Però il mondo è vario e diverso. La moda così si trova a metà tra l’Olimpo del “vizio” e la ” discriminazione”.

Valentina Bissoli

Infine «Che cos’è una modella? Un corpo, un volto, un po’ di trucco, un bel vestito; e, sotto il vestito… niente». O forse “sotto il vestito” c’è l’anima della modella. E in pochi hanno la fortuna di apprezzarla. L’anima è assetata di bellezza ma prima di tutto è assetata di autenticità, di limpidezza, di trasparenza. È la bellezza dell’anima che fa risplendere il corpo.

Leggi anche: Prima di essere una modella

Avatar

Scritto da valentinabissoli

Lovethesign: la tua nuova boutique online di arredamento preferita

como

Aperitivo in hotel ma vista lago: a Como, tra le destinazioni più ambite dagli stranieri