Mode à Paris PE 2015, giorno uno

Francesca
24/09/2014

Ecco il resoconto della prima giornata di Mode à Paris con il meglio delle anticipazioni della primavera estate 2015 visto sulle passerelle di: Jacquemus e Anthony Vaccarello. In passerella anche: Christine Phung, Léa Peckre, Anrealage e Hood By Air

Mode à Paris PE 2015, giorno uno

Il meglio visto in passerella

Abbiamo seguito giorno dopo giorno le sfilate della New York Fashion Week, della London Fashion Week e di Milano Moda Donna, a cui dedicheremo ulteriori approfondimenti nelle prossime settimane.

Eccoci ora a mostrarvi il meglio della prima giornata di Mode à Paris. A partire da ieri, infatti, la Ville Lumière ospiterà, fino a mercoledì 1 ottobre, le anticipazioni della moda donna per la primavera estate 2015.

Due le sfilate di punta di martedì 23 settembre.
Anthony Vaccarello, di cui abbiamo visto sfilare a New York le creazioni firmate per il marchio Versus Versace, a Parigi ha portato una collezione dedicata a vere seduttrici.
Sexy e disinvolte le donne Vaccarello incedono in mini abiti bicolori o gonnelline in pelle nere. Un po’ boysh e un po’ punk, decisamente trasgressiva, la primavera estate 2015 del designer italo-belga spazia da blouson neri zippati aperti su gonne a portafoglio corte, asimmetriche e di pelle o in gessato da indossare con t-shirt bianche, a pantaloni più ampi e bermuda aderenti portati con top a spalline rigati e gilet di foggia maschile.
Spazio a giochi di trasparenze e stampe grafiche passando per importanti scolli ogivali e tagli. Interessante l’effetto vinilico che caratterizza alcuni inserti. Ai piedi sandali altissimi, da vere amazzoni.

E’ Simon Porte Jacquemus, l’enfant prodige della moda francese.
Designer della linea sua Jacquemus, a soli 24 anni è già da qualche stagione tra i più attesi della kermesse parigina.
A fare da cornice alla sfilata sdraio, materassini e ombrelloni che ci portano immediatamente al mare, lì dove le creazioni della primavera estate 2015 sono state pensate.
Anche per questa stagione non manca il riferimento alle sue origini provenzali e così via libera alle righe, sua vera passione. Rosse o blu, accompagnate da camicioni bianchi allacciati con un fiocchetto, oversize, su gonne irregolari. Al colore, come la spiaggia insegna, si alterna il bianco e non mancano nemmeno provocazioni e eccessi, che fanno subito estate.

Durante la prima giornata di Mode à Paris dedicata alle anticipazioni della moda donna per la primavera estate 2015, sono saliti in passerella anche: Christine Phung, Léa Peckre, Anrealage e Hood By Air.

Nella nostra gallery tutto il meglio di martedì 23 settembre.