Moda genderless: il colore rosa guida la battaglia nel guardaroba maschile

Chi ha detto che il rosa non è abbastanza “virile”?

Fluo o color pastello, il rosa è sempre stato considerato un colore tabù per quanto riguarda la Moda maschile. Ma è tempo di liberarsi di una moda che ragiona per categorie, sesso e genere e di accoglierne una più inclusiva. E i primi a compiere questo passo verso una moda genderless sono proprio gli stilisti. Cari “maschi Alpha”, lasciate perdere per un po’ le vostre felpe XXL ingrigite e la “virilità” che solo i vostri jeans a cavallo bassissimo riescono a garantirvi: è ora di dare una nuova mano di colore all’interno del vostro guardaroba. Perché la pink obsession sta per fare molte più vittime – fashion victims, intendendo – di quanto si immagini.

Moda genderlessDior, SS 2019.

Il rosa è ufficialmente il colore dell’estate per la Moda uomo secondo le nuove tendenze dettate dalle maggiori case di moda. Non potevano mancare all’appello nomi come Dior, Versace e Dolce&Gabbana che, per le loro collezioni primavera estate 2019/2020, hanno lanciato abiti a doppio petto e camicie che si armano di tutte le sfumature e le cromìe di questo colore strabiliante: dal rosa più pallido al cangiante neon pink. Da non dimenticare, anche il pesca e il cipria sono compresi nella palette dell’uomo millennial. Sono, infatti, le tonalità preferite – rispettivamente – da Givenchy e Tom Ford.

Moda genderlessKenzo, SS19.

E in un’ottica di una moda genderless, non potevano essere che le star le prime a sfoggiare i completi pink firmati dalle maison di moda più rinomate globalmente: primo fra tutti, Jason Momoa, che si è presentato sul red carpet in Fendi, mano nella mano insieme alla sua Lisa Bonet.

Moda genderless

Anche il rapper A$AP Rocky e l’attore Chadwick Boseman hanno sorpreso il pubblico, esibendo ai Grammy 2019 eleganti suit peach firmate Givenchy.

Dalle cromìe più elettriche alle tonalità più romantiche, per la moda genderless il rosa è un colore meravigliosamente versatile. E sì, lo è anche per voi maschietti.

Simbolo di uno stile più fluido e libero, non più condizionato dai noiosissimi canoni prestabiliti secondo cui “il blu è per Lui, il rosa è per Lei”, il pink si presta a diventare il portabandiera della battaglia verso una moda più genderless ed inclusiva.

E noi lo amiamo proprio per questo.

Avatar

Scritto da Allegra Emaldi

Top model o semplice modella? Le differenze esistono, eccome! Facciamo chiarezza

Paola Turci e Federico Fashion Style insieme: quale sarà il risultato?