Mito Settembre Musica 2013

Dal 4 al 21 settembre a Milano e Torino

Se il Festival di Venezia 2013 sta snocciolando le pellicole che vedremo nelle sale cinematografiche nei prossimi mesi, la settima edizione del Festival MiTo SettembreMusica alza oggi il sipario sulla nuova stagione musicale italiana.

Fino al 21 settembre 2013 si susseguiranno lungo l’asse Milano-Torino 18  giorni di musica con 209 appuntamenti e più di 2900 artisti coinvolti in 99 sedi.

Questi sono i numeri della prestigiosa kermesse che prende il via mercoledì 4 settembre al Teatro alla Scala di Milano e giovedì 5 al Teatro Regio di Torino.

Quest’anno per la prima volta il Festival inaugura con un programma di musica sacra: la Messa in do minore KV 427 di Wolfgang Amadeus Mozart, eseguita dall’ensemble Akademie für Alte Musik Berlin e dalla Cappella Amsterdam diretti da Daniel Reuss. Aprono il concerto la Sinfonia n. 80 in re minore di Franz Joseph Haydn e il Mottetto op.74 n.1 “Warum ist das Licht gegeben dem Mühseligen?”di Johannes Brahms.

Per la prima volta dal 2007 il Festival chiude, il 21 settembre, nella stessa giornata in entrambe le città. A Milano Sir Antonio Pappano dirige l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, con Mario Brunello al violoncello; quasi in contemporanea la grande festa di chiusura: una notte di tango argentino, con Miguel Angel Zotto, dove il pubblico è invitato a ballare fino a tarda notte.

A Torino festa di tutta la musica, dalla canzone d’autore con Antonello Venditti alla danza con il Cedar Lake Contemporary Ballet nell’ambito del festival internazionale Torinodanza, da Zubin Mehta con l’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino a Marcel Azzola, il fisarmonicista di Juliette Greco.

Antonello Venditti

Vediamo quali sono gli appuntamenti clou di questi primi giorni.

Salvatore Accardo

Giovedì 5 settembre il violinista Salvatore Accardo si esibirà presso l’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo per una serata di anniversari musicali con l’Orchestra da Camera Italiana, mentre gli Oblivion proporranno al Teatro dell’Arte della Triennale di Milano OtHello, l’ H è muta, una rivisitazione in chiave comica dell’Otello di Shakespeare e di Verdi.

Venerdì 6 settembre nel piazzale del Cimitero Monumentale a Milano andrà in scena Requiem around Requiem, il Requiem di Giuseppe Verdi dedicato ad Alessandro Manzoni in versione contemporary jazz eseguito dal trombettista Giovanni Falzone e dalla Contemporary Orchestra, mentre a Torino Iván Fischer dirige la Budapest Festival Orchestra al Teatro Regio con le Danze popolari romene e Il mandarino meraviglioso di Béla Bartók, e Leggenda e Sinfonia n.8 di Antonín Dvořák.

Sabato 7 settembre si esibiranno al teatro Out Off di Milano, per la prima volta in Italia, i Braids, giovanissimo trio indie rock/shoegaze canadese erede dei Fleet Foxes e degli Animal Collective; sempre sabato 7 al Teatro Colosseo di Torino andrà in scena una maratona di musica rock e canzone d’autore con Dente, Appino e Nada, repertorio raro per il primo, le ultime prove discografiche per Appino e Nada.

Domenica 8 settembre, nella Basilica di San Marco di Milano, sarà eseguita la Messa Solenne in mi maggiore di Luigi Cherubini, con l’Orchestra I Pomeriggi Musicali diretta da Daniel Smith; a Torino al Teatro Regio, invece, si svolgerà Traditions and Clusters, un’intera giornata con Franco D’Andrea (il 10 settembre anche a Milano) che, accompagnato dal suo sestetto, si esibirà con ospiti come Han Bennink e Dave Douglas. La sera dell’8 settembre, al Teatro Strehler di Milano, l’Orchestra Italiana del Cinema omaggerà Federico Fellini, in un concerto multimediale con le musiche di Nino Rota.

Orchestra Italiana del Cinema

Il programma completo è consultabile su www.mitosettembremusica.it

Avatar

Written by Chiara

Jaguar XJ MY 2014

Correttore novità 2013