Milano Moda Donna: il fascino intellettuale della donna Luciano Soprani

Tagli sartoriali in chiave contemporanea, con un occhio all’oriente

Alessandro Turci ha scelto la strada Young Couture per la collezione autunno/inverno 2007-2008 di Luciano Soprani, presentata a Milano Moda Donna.

Siderale ed ipnotica, la donna Luciano Soprani è accesa da una sensualità intellettuale.
Per lei, costruzioni di matrice sartoriale e sperimentazione sui tessuti sono declinati in chiave contemporanea, con acuti nelle lavorazioni a telaio giapponese e con i new double, che affiancano stretch e lana.

I tagli sono decisi ed esaltano le linee del corpo. Il cappotto, con maniche a kimono, accende una vena jap ripresa da dettagli origami e microplissettature di un top in cotone. Il coat scopre un cappuccio che incastona il viso in un oblò da space age, mentre il must di stagione è il nuovo montgomery reso femminile dall’abbinata di maglia e panno.

La vita si abbassa in chiave anni Venti negli abiti-tunica dalla scollatura incorniciata da una costruzione a drappeggio. La camicetta lucida dal collo arricciato e manica bombata è abbinata a una gonna corta, con un motivo jacquard finestrato giocato ton sur ton.

La palette spazia tra black, blu, argento, fango, crema e oro anticato per le paillette. Le sovrappossizioni diventano una questione di stile, con il capospalla dal collo a cratere, da portare con un mini-abito impalpabile su pantaloni di lino invernale, usato anche per le rivisitazioni del classico smoking maschile. Il lungo abito da sera viene sostenuto da bretelle incrociate sulla schiena come una salopette.

Avatar

Written by Redazione

Le emozioni della pista: Mercedes-Benz SLR McLaren “722 Edition”

Andrea Fontebasso 1760: una storia di design