Milano Moda Donna, secondo Krizia

Autunno inverno 2007- 2008

La ‘signora di Milano’ porta in scena un vero e proprio codice d’inverno.
Milano Moda Donna per Krizia significa: pellicce, armature e abiti dal taglio maschile, ma dal dettaglio iperfemminile.

Schiene nude, colli in pelo, tacchi altissimi e grandi fiocchi. La donna dell’Autunno Inverno 2007 è un pò guerriera, dalle scaglie di plastica finto bronzo a rilievo, e un pò vikinga, con le pellicce di ruvida capra tibetana, ma sempre elegante e mai scontata.

Che sia taftà rosso fuoco o lamé argento, smoking o pantaloni strettissimi, plissé o abiti più dolci e fluidi.
Drappeggi di seta metallizzata o abiti nerolucenti con collo e polsi candidi.
Camicie bianche di taglio maschile, ma anche bluse romantiche di leggerissimo tulle nero.
Le proposte firmate Krizia accompagnano gli umori delle donne dando la libertà di sentirsi se stesse in ogni circostanze.

Completi asimettrici tra ruvido e liscio, lucido e opaco. Krizia sceglie liberamente le forme in funzione del materiale, prediligendo le goffrature usate in modo inedito, i grandi fiocchi e i grandi fiori (anche di plastica).

La collezione si modella su novità e grandi ritorni come il jersey con effetto quasi liquido, di mercurio e la volpe argentata, ma con gli occhi di cristallo.
La ricercarezza del materiale è qusi mainacale; pelo di capra tibetana, vinile o velluto floccato argenteo; jersey spalmato lucente, taftà di seta, lana pura spalmata, microstampa su seta sotto lane in macro tweeds e pied-di-poule; microperline metalliche, ricami oro, rame, argento, bronzo, madreperla.

Avatar

Written by Redazione

La Ferrari e il Cinema di nuovo a Maranello

“Mare, Uomini, Passione”