Milano Moda Uomo, Versace

Autunno inverno 2014-2015

Sulla passerella di Versace a  Milano Moda Uomo salgono cowboy contemporanei che strizzano l’occhio ai biker.

Donatella Versace parla ai giovani, nuovi consumer di un brand votato all’anticonformismo e più in generale parla a  “uomini liberi di scegliere chi vogliono essere”.

Lautunno inverno 2014-2015 è stravagante e ironico. In passerella salgono Mexican tuxedo, pantaloni in pelle con paracolpi in evidenza, denim con dettagli in oro, pelliccia di cincillà e poi ancora camicia bianca aperta sul dolcevita nero e gli stivali da motociclista.

E mentre si guarda verso il futuro, dei favolosi anni ’80, decennio in cui Gianni Versace ha portato al successo la maison della medusa, si tengono le camicie stampate.

Grande presenza anche di monili e accessori in genere accomunati dalla grandezza e dalla vistosità, un  esempio su tutti la stella dello sceriffo, usata al posto della cravatta sotto il cappotto e persino con lo smoking.

E sempre dal mondo western arriva la citazione ironica delle manette, che sigillano al polso le borse con le cinghie, da portare da mattino a sera, anche con la giacca in bouclé con filo d’oro vero. Ironici anche i gambali da cowboy indossati a nudo, per mettere in mostra l’intimo con stampa a bandana, e il sospensorio di pelle, da sovrapporre ai pantaloni.

Pronti per un rodeo fuori dagli schemi, gli uomini Versace non rinunciano alle provocazioni e qua e là spuntano insomma anche citazioni del mondo bondage, da usare con il sorriso sulle labbra.

Versace autunno inverno 2014-2015 - Milano Moda Uomo

Written by Francesca

Trussardi alla Scala, l’Italia incontra la Thailandia

Super Bowl 2014, l’attesa è finita