Milano Moda Uomo, le sfilate di martedì

Francesca
22/06/2011

A Milano Moda Uomo la primavera estate 2012 di DSquared2, Giorgio Armani, Gazzarrini, Ports 1961 e Enrico Coveri

Milano Moda Uomo, le sfilate di martedì

Primavera estate 2012 ultimo giorno di sfilate
Si è chiusa anche questa edizione di Milano Moda Uomo dedicata alla primavera estate 2012.
Prima di spegnere definitivamente i riflettori, aspettando la kermesse dedicata alla moda donna in programma a settembre, ecco un excursus sulle sfilate di martedì 21 giugno.

Ad aprire la giornata ci hanno pensato i gemelli Caten che omaggiano l’estate con una collezione eclettica.
La primavera estate 2012 di DSquared2 è un viaggio attraverso l’Europa.
Look pensati per instancabili e mondanissimi globe trotter. Quattro tipologie di uomini, ognuno con il proprio stile: dal palestrato abbronzato che sembra arrivare da una spiaggia di Mykonos al guardiano dei faro dei mari scandinavi, dall’uomo metropolintano e borghese fino al rocker londinese.
Pezzi facili da mixare che bene che si adattano a ogni circostanza. Impermeabili colorati, maglioni tricot, pantaloni fermati alla caviglia da calzettoni pesanti e scarponcini colorati, ma anche costumi, teli mare e flip flop. Non mancano spunti formali giacche doppiopetto abbinate a pantaloni alla caviglia e sandali artigianali di cuoio. Infine proposte più alternative con tanto di silhouette skinny, borchie, pelle e un tocco animalier nelle stampe.
Vera chicca il finale di sfilata con tanto di ballerini su tacchi a spillo.

Il Re, Giorgio Armani gioca con i motivi geometrici micro e macro sulle maglie come sui pantaloni.
Le giacche sono destrutturate, braghe dal cavallo  basso con chiusura diagonale e più stretti in fondo.
Grande attenzione alle calzature declinate in materiali come velluto, cocco e prezioso scamosciato e agli accessori in generale, borse in pelle scura portate a mano, occhiali tartaruga.
Il risultato è una silhouette allungata e un look rilassato.

Per Gazzarrini la primavera estate 2012 è un punto di contatto concreto tra Occidente e Oriente.
Marco Ciampalini gioca con le diverse culture utilizzando tessuti, forme e volumi.
La palette cromatica tocca tonalità naturali: écru, beige, bambù, marroni accompagnati da tocchi di colore quale il verde tenue, il giallo Ceylon e il rosso mattone.
Ecco allora che kimoni e tight assumono una nuova forma e poi ancora parka di lunghezze diverse, giubbotti, pants con tasche “container”.
Il risultato è una collezione tridimensionale senza confine.

Forme pulite e silhouette slanciate per PORTS 1961. La collezione primavera estate 2012 è pensata per uomini dallo spirito contemporaneo e cosmopolita attraverso un omaggio alla classicità. Così Fiona Cibani e Ian Hylton lanciano una collezione dedicata all’eleganza estrema, con un DNA intenso ed essenziale.

Chiude la quattro giorni di Milano Moda Uomo, Enrico Coveri con una collezione romantica che gioca con il colore.
Accanto a abiti maschili, giacche sartoriali, senza dimenticare mai la camicia con il papillon, qualche anticipazione di Moda Donna, abiti bustier declinati in tonalità accese, ma anche giacche e shorts.
Mood Seventies per look elganti ma non formali.
Il lilla è la tonalità di riferimento tendente, ora verso i viola e ora verso i rosa. Spazio anche alle tonalità marine degli azzurri e dei verdi stemperate su stampe con effetti di trasparenza, di sovrapposizione e di riflessi, flash cromatici rubati al sole e a decori geometrici ton sur ton.
La sera per lui pretende lo smoking, assolutamente e rigorosamente bianco ma illuminato da revers, bande dei pantaloni, papillon e fasce verdi, gialle, rosse e blu e per la sua perfetta compagna il lungo in paillettes.