Milano Moda Uomo: le sfilate di lunedì

Da Pignatelli a Cavalli da John Richmond a Gucci

La giornata di lunedì della kermesse milanese è stata particolarmente ricca di appuntamenti mondani e passerelle glamour.
L’Autunno Inverno 2008 in scena a Milano Moda Uomo stupisce e cambia forma.
Spettacoli curati e modelli meno cupi, la moda rielegge l’eleganza per stupire con classe.

Pignatelli non è il solo a portare in scena un moderno intellettuale tzigano infatti,  il gipsy punk ispira anche la collezione maschile di Frida Giannini.
Per la sera, l’uomo Gucci sceglie pantaloni con la ghetta, percorsi da nastri e anelli. Per il giorno, invece, preferisce abiti a tre pezzi in tessuti e motivi maschili, velluti e gessati. Le giacche sono a cardigan e i pantaloni a vita bassa abbinati a stivali flosci.

Velluto e taglio classico per Roberto Cavalli che rilancia il papillon abbinato a camicie nere di seta, pantaloni accostati a giacche in micro-jaquard e tulle di lana per alleggerire le linee
L’autunno inverno 2008 per John Richmond è un omaggio all’eleganza stile anni Sessanta. Davanti a un parterre ricco di vip hanno sfilato completi di velluto rosso, viola e blu, arricchiti da dettagli dandy come pashmine ricamate, grandi cappelli in feltro, spille e stivaletti in pitone.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Milano Moda Uomo: Carlo Pignatelli Outside

Ermanno Scervino, nuovo showroom e collezione uomo autunno-inverno 2008-2009