Milano Moda Uomo: il lusso è di casa

Le mille declinazioni dell’esclusività, da Shirò a Furla a C.P. Company per arrivare alla collezione del nuovo marchio Via Monte Napoleone

L’uomo della primavera estate 2008 vestirà con abiti esclusivi nelle linee o nei materiali: è questo che emerge dalle presentazioni di Milano Moda Uomo.

Partiamo da un nuovo marchio, che si propone come un nuovo baluardo del Made in Italy: si chiama Via Monte Napoleone e propone un’esperienza completa, tra abbigliamento, accessori e gusto per arrivare in un secondo tempo al design, all’arte, all’editoria e ai viaggi di alto profilo. Artigianalità, hand made, cura nei dettagli innovazione si ritrovano nella linea classica e in quella casual, tra tessuti e lavorazioni di pregio. Imperdibile il mocassino in alligatore.

Charles Lindberg, il primo uomo a compiere una traversata atlantica in elicottero in solitaria, ispira Furla e la sua collezione di borse a accessori dal gusto retrò e vissuta ma dai dettagli fortemente contemporanei. Il caldo Coffee incontra il luminoso dalia, il vitello lucido si esalta sul lino grezzo e naturale, il vitello stampa cocco e quello lucido s’accompagnano al color avena. La linea va dalle borse da lavoro alla ventiquattrore a bauletto, a beauty e portafogli.

Giacche in scamosciato o slim in cocco traforato e dipinte a mano per Shirò, che le accompagna a borse, maxi bag e scarpe in coccodrillo.

Supersottile e naturale il nuovo magione di Malò mentre tutte le discipline sportive sono rivisitate da Moncler in maniera raffinata ed elegante.

Annulla i confini tra formale e leisure C.P. Company con uno stile metropolitano ed elegante. Linee e costruzioni classiche si uniscono a tessuti tecnici, tessuti classici sono declinati in modo informale. Il capo icona è la Mille Miglia View Shield con banda elastica staccabile e stanghette aggiuntive. Trionfo dei colori naturali e del rosso.

Nicole Farhi omaggia i poeti e gli scrittori ribelli della Beat Generation americana degli anni ’50 con linee morbide ma raffinate e tessuti naturali come lino e seta. Si va da giacche da lavoro dal taglio sartoriale a t-shirt aderenti, fino a camicie effetto crespo da indossare con pantaloni a pieghe. Grigi, ambra e blu fanno da base alla palette di colori  che arrivano a comprendere anche i toni dell’oro e del nero.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Milano Moda Uomo: look da campioni ed eleganza senza tempo

Festarch: l’architettura diventa un festival