Milano Moda Uomo: il dinamismo dei motori, il mare, il fascino del made in Italy

Le collezioni primavera estate 2008 di Fay, NewYorkIndustrie, Frankie Morello, Cortigiani, Carlo Pignatelli, Gaetano Navarra, Gianfranco Ferrè, Bottega Veneta
È cominciata con un giorno di anticipo la settimana della moda di Milano con la sfilata del 22 giugno di Carlo Pignatelli della Collezione Cerimonia Uomo con un centinaio di outfit della collezione dedicata allo sposo, per un esteta contemporaneo, carico di passione e suggestioni d’Oriente, e della collezione d’alta moda Sposa Couture. La maison ha continuato domenica con la Collezione Carlo Pignatelli Outside, la linea maschile che vanta una personale tradizione sartoriale con nuove note di contemporaneità. Caratteristiche: la costruzione e la costante ricerca intorno alla forma e ai materiali, per una produzione semi-industriale tutta Made in Italy nella quale l’apporto manuale ha una fondamentale importanza. Cromie coloniali, leggerezza di tessuti naturali e sintetici sapientemente mischiati, volumi dalle suggestioni Forties, richiami all’Inghilterra anni Quaranta riassumono immagini e suggestioni tratte dai racconti dello scrittore Edward Morgan Forster.

Mood tutto italiano che ritroviamo anche nella presentazione della Collezione Cortigiani fatta di tessuti morbidi e dettagli ricercati, giocata sui toni del bianco e del blu e delle sfumature di grigio.
Milano Moda Uomo, che ha visto l’ultima sfilata creata da Gianfranco Ferrè, tra la commozione e le prime ipotesi di successione, ha dato spazio ad altre importanti griffe.
Tra queste, Bottega Veneta esplora un abbigliamento maschile più morbido e fresco, di tessuti sgualciti e di colori non-colori, toni sbiaditi che spaziano dal pietra al cemento in diverse gradazioni di grigio. Tocchi di oleandro, azzurro cielo, verde oliva pallido e giallo burro completano la tenue gamma di colori. Forme comode, oversize, allungate e allentate per l’abbigliamento sportivo. L’abbigliamento sartoriale rimane una questione prettamente Napoletana, costruito e cucito secondo la tradizione. Anche qui prevale il tocco più leggero, evidente nelle giacche.

Si ispira alla formula 1 Frankie Morello con abiti dalle linee dinamiche. La pelle è protagonista, con particolari lavorazioni e intarsi colorati. Elegante con grinta, l’uomo della prossima primavera estate veste camice a scacchi e indossa tessuti naturali e tecnici, dal classico lino al nylon.

La 24 Ore di Le Mans e il mondo delle corse automobilistiche anni ’70 ispirano, invece, Fay, che declina la forza e lo stile di quel mondo in una versione metropolitana. Ne nasce “Race Icon” la giacca dalla personalità dinamica e dalla linea aggressiva in nylon effetto vintage e giocata su contrasti di colore.

Anni ’70 protagonisti anche nella Collezione NewYorkIndustrie, dai dettagli di produzione artigianale, che segna un ritorno alle origini, con una rivisitazione dei pantaloni storici del marchio. I bermuda per la città e i jeans asciutti e svelti si accompagnano a camicie che scivolano sul corpo e a giacche sinuose ma agevoli. C’è il chiodo in pelle leggerissima e il trench in tessuto. I colori sono vivaci con tocchi di pastello e qualche bagliore di giallo canarino e rosso. Per la sera l’eleganza con un raffinatissimo smoking bianco. Tra gli accessori le leggerissime scarpe ispirate al golf.

La sfida dell’uomo col mare, l’infinito e il futuro è, invece, il tema della Collezione di Gaetano Navarra dai colori dinamici e fluo, supersport e tessuti tecnologici, con nylon colorati a effetto brinato, mute da sub reinventate con rete di maglia stretch e pelle coloratissima che si trasformano in pantaloni e giubbotti. Il jeans è accompagnato da moschettoni e cordure che ricordano le scotte delle barche a vela da regata come le t-shirt sono di ispirazione marinara.
Come sempre, focus sulla maglieria che passa dal più rigoroso doppio petto da yachtman con bottoni d’oro e passamaneria ai pull in punto traforato “acid tones”. Casual di ricerca e naturalezza dello stile si uniscono agli accenti della contemporaneità più consapevole ed estrema.

Avatar

Written by Francesca

Coppa America: siamo già sull’1 a 1

Luxury Yachts Corporation a Jesolo