Milano Moda Uomo: Carlo Pignatelli Outside

L’uomo Autunno-Inverno 2008-2009 è nostalgico e raffinato un omaggio a Fellini Bregovic e Kusturica

Un viaggio alla riscoperta del romanticismo del secolo scorso.
Carlo Pignatelli Outside scegle come parola d’ordine per la collezione Autunno-Inverno 2008-2009 “Gipsy Traveller”.

L’uomo per Pignatelli è un intellettuale tzigano girovago, in bilico tra le ispirazioni nostalgiche del musicista Goran Bregovic o le atmosfere cinefili del regista serbo Emil Kusturica.

Un mix di tessuti, colori, materiali e lavorazioni. Le logiche del vestire vengono rimescolate e il risultato sono abiti rassicuranti e allo stesso tempo innovativi.
Cappotti in lana cotta dall’effetto destrutturato.
Montoni arricchiti di intarsi, tagli a vivo ma giocati nella lavorazione patchwork, utilizzata anche per gilet, giacche e originali berretti.
Maglie di cachemire o t-shirt “slabbrate” ad hoc.
L’accessorio imperdibile sono occhiali rétro dalle forme anni ’70 in tartaruga trasparente e metallo cromato.

Le fantasie floreali un po’ felliniane un po’ hippy raccontano camicie e gilet tradotti in tutte le declinazioni del paisley.
I pantaloni come le giacche sono ora a sigaretta ora oversize e si tingono di grigio, nero, blu, bianco, verde, marrone, viola.
Per la sera si rivisita lo smoking e i lustrini sono tutt’altro che banditi.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Francesca

Milano Moda Uomo: il mondo reale in passerella

Milano Moda Uomo: le sfilate di lunedì