Milano Moda Donna PE 2014, mercoledì

Cosa abbiamo visto in passerella

Milano Moda Donna è iniziata e dopo solo 24 ore ha già rivendicato il suo titolo di capitale del prêt-à-porter mondiale.

Dopo New York e Londra, aspettando Parigi, ecco che il capoluogo lombardo ospiterà per sei giorni il meglio delle collezioni donna per la primavera estate 2014.

La prima giornata ha visto salire in passerella le anticipazioni firmate dai gemelli Caten per  Dsquared2, Gucci, il debutto in passerella di Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi per Fay, Alberta Ferretti, N°21 e fuori calendario Elena Mirò con la linea ForMe.

A inaugurare questa edizione della fashion week meneghina Paola Frani, prima maison in calendario, seguita da Angelo Marani, la femminilità disinvolta ma lussuosa di Simonetta Ravizza in scena con uno stile metropolitano dallo spirito hippy-chic, la donna romantica e innocente di Luisa Beccaria e i suoi maxidress leggeri e dalle maniche d’ispirazione kimono fino a Byblos.

La donna disegnata da Manuel Facchini è bella e sensuale come una farfalla senza perdere la sua anima rock e un po’ gotica. In passerella mise che uniscono eleganza e forza attraverso una scelta accurata dei materiali, accenti etnici e grafismi floreali. Must have per la prossima primavera estate 2014 abiti, ora cortissimi ora lunghi fino a terra, meglio se aderentissimi e il bomber rigorosamente in pelle.

Nella nostra gallery il meglio della prima giornata di Milano Moda Donna.

Avatar

Written by Francesca

Villa di lusso in vendita negli Hamptons

Micam settembre 2013 in numeri