Milano Moda Donna PE 2014, domenica

Cosa abbiamo visto in passerella
Ha preso il via da poco l’ultima giornata di Milano Moda Donna dedicata alle anticipazioni della primavera estate 2014.

E mentre ha appena terminato di sfilare Giorgio Armani, super big di questo sesto giorno di kermesse, vediamo il meglio delle collezioni andate in scena ieri, domenica 22 settembre.

Marni, Missoni e Salvatore Ferragamo hanno portato in passerella alcune delle creazioni più belle e interessanti di questa kermesse. Imperdibile e fuori calendario la sfilata di Dolce&Gabbana.

Il calendario ricco ha poi visto protagonisti Sergei Grinko, Roccobarocco, Laura Biagiotti, John Richmond, MSGM, Marco De Vincenzo e il debutto in passerella di Fausto Puglisi.

Sergei Grinko e gli opposti che si attraggono. Lo sportswear si mescola con mise eleganti, tessuti compatti con sete fruscianti, le felpe sono impreziosite dai cristalli e gli abiti si indossano con in testa cappelli da baseball in rafia. Ai piedi sandali ultraflat o décolleté della capsule collection Mario Valentino for Grinko.

Il romanticismo si trasforma in fantasia sulla passerella di Roccobarocco. La collezione primavera estate 2014 è sofisticata ma anche audace. Le mise, ora fiorate ora maculate o con motivi a zig-zag, hanno linee giovani e rese preziose da dettagli sartoriali.

Nessuno rinuncia ai fiori per questa primavera estate 2014. Laura Biagiotti addirittura porta in scena un “florilegio” facendo rivivere in diretta lo spettacolo straordinario di una fioritura attraverso abiti iper femminili.

Di tutt’altro genere la collezione di John Richmond. Le mise sono sportive o iper sensuali. La sartorialità viene celebrata dalle linee proposte mentre ricami e patchwork celebrano visioni future. Si gioca con le trasparenze e con un nuovo concetto di stampa militare.
In prima fila alla sfilata Belen e Stefano alla prima uscita da sposati.

Belen Rodriguez e Stefano De Martino - John Richmond

Sono la Hollywood degli anni ’30 e la cultura pop-esotica del Tiki a ispirare Massimo Giorgetti e la sua  collezione primavera estate 2014 MSGM.
Al centro i tessuti e i trattamenti, Giorgetti non lascia nulla al caso, anzi vuole stupire. Via libera al colore che
sembra non essere mai troppo: dal cioccolato al verde menta, dai motivi floreali alle strisce iridescenti, passando per stampe multicolor.

I tessuti sono la passione anche di Marco De Vincenzo che per la sua nuova collezione gioca con plissé, tagli, fenditure, applicazioni tridimensionali e così via. Il risultato sono mise dagli effetti quasi cinetici.

Al suo debutto in passerella Fausto Puglisi rende omaggio “a una donna bella con un’attitudine libera e ribelle, come ho sempre fatto nel mio lavoro. Oggi sono felice di portare questa donna sulla passerella”.
Amato dalle star di tutto il mondo lo stilista di origine siciliane conferma la sua attitudine verso mise che non lasciano indifferenti.
Couture, fatto a mano, tagli decisi sono i concetti cardine della poetica di Puglisi che tinge l‘estate 2014 di rosso, nero, giallo, bianco.
Gonne ampie e rigide o lunghe e di duchesse, giubbotti chiodo ricamati, reggiseni a vista, scarpe stampate dal tacco alto, niente romanticismo, tanta passione.

In passerella hanno presentato le anticipazioni per la prossima estate 2014 anche Chicca Lualdi Beequeen, Massimo Rebecchi e Roberto Musso.

Nella nostra gallery il meglio della quinta giornata di Milano Moda Donna.

Avatar

Written by Francesca

Club Med, montagna di lusso

Genny sceglie Sara Cavazza Facchini